Brutto scivolone della Civitanovese
Il San Nicolò gioisce
con Costantino e Galli

SERIE D - In Abruzzo il posticipo termina 2-1. Ai rossoblu non basta la rete di Filiaggi. I ragazzi di Cornacchini scendono al quarto posto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
all.-civitanovese-cornacchini-giovanni-21-300x198

L'allenatore della Civitanovese Giovanni Cornacchini

di Laura Barbato

All’inusuale appuntamento del lunedì sera, Cornacchini, contro il San Nicolò, schiera sin dal primo minuto Facheris, al debutto stagionale, Paganotto, che recupera dall’infortunio, Boateng e Filiaggi. Diverse novità in una partita in cui i rossoblu sono chiamati a vincere se vogliono rimanere ancorati alla seconda posizione, vista la vittoria di ieri dell’Ancona sul Luco Canistro. Chi si attendeva la risposta sul campo, dopo l’allungo dei dorici, rimarrà deluso perché al termine dei novanta minuti, a spuntarla è il San Nicolò che grazie alle reti di Costantino e Galli, porta a casa tre punti più che meritati, bloccando il cammino vincente della Civitanovese. I primi venti minuti sono privi di emozioni, con le squadre che si studiano senza rendersi mai pericolose; il primo tiro in porta arriva al 22’ con Trillini, con la palla che termina sopra la traversa. Quattro minuti dopo la squadra di casa passa in vantaggio grazie al tiro dal limite di Costantino. La Civitanovese non ci sta e la gara si infiamma; infatti il colpo di testa di Filiaggi, su calcio d’angolo battuto da Mandorino, riporta subito il match in parità. Alla mezz’ora le squadre sono sull’1-1. Dopo due minuti, al 32’, Costantino manca il raddoppio: provvidenziale l’intervento di Facheris che devia in angolo. Al temine dei primi quarantacinque minuti le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 1-1. Dopo una fase di studio iniziale, le due compagini non si sono tirate indietro e hanno dato vita a un primo tempo pieno di capovolgimenti di fronte, con il San Nicolò che non ci sta a recitare la parte dell’agnello sacrificale. La prima occasione della ripresa e per la squadra di casa che si rende pericolosa con Di Paoloantonio che tenta una conclusione velleitaria dai 20 metri. Al 13’ Paganotto, dopo aver rimediato un brutto colpo al ginocchio, è costretto a uscire, al suo posto entra Rachini. Un minuto dopo la Civitanovese paga a caro prezzo le disattenzioni difensive e subisce il secondo gol che porta la firma di Galli, che a porta vuota, dopo aver superato anche l’estremo difensore, realizza senza fatica. Al 18’ la punizione di Mandorino si stampa sulla traversa. Cornacchini vuole il pareggio e butta nella mischia Mongiello, al posto di un affaticato Trillini. Al 23’ la conclusione dalla lunga distanza di Ferraioli, esce di pochissimo; altro brivido per la squadra marchigiana. Al 37’ è ancora la squadra di casa a rendersi pericolosa: azione in velocità che si sviluppa sulla fascia, cross basso raccolto in area da Costantino che a botta sicura colpisce in pieno la traversa. San Nicolò vicinissimo al terzo gol. Cinque minuti dopo la Civitanovese cerca di reagire con il colpo di testa di Spinaci, su calcio d’angolo battuto da Mandorino, ma nulla di fatto. Vengono concessi quattro minuti di recupero, ma la gara è ormai archiviata, con la Civitanovese che per la terza volta in questo campionato cade in territorio nemico e con il San Nicolò che ha dato prova di essere una grande squadra e di potersela giocare con tutte. Mancano cinque giornate alla fine del campionato e ancora una volta il girone F ha dimostrato di essere imprevedibile; in cima alla classifica, tranne la prima posizione del Teramo, niente è deciso con le tre marchigiane che fino alla fine si contenderanno la piazza d’onore.

il tabellino:

San Nicolo’: Aangelozzi, Mottola, Antenucci ( 19’st. De Santis), Petronio, Giuliano, Scipioni, Clementoni, Ferraiolo, Galli (41’st.Bagnara), Di Paoloantonio, Costantino. All. Calabrese. A disposiaione: Biasella, Casalese, Bagnara, De Santis, Colacioppo, Pallitti, Arce.

Civitanovese: Facheris, Castracani, Rossi, Boateng, Ghetti, Paganotto (13’st.Rachini), Trillini ( 20’st.Mongiello) , Mandorino, Traini (5’st.Spinaci), Buonaventura, Filiaggi. All. Cornacchini. A disp: Hrivnak, Sbaraglia, Papa, Rachini, Mongiello, Kuci, Spinaci.

Arbitro: Fourneau di Roma.

Reti:  26’pt. Costantino; 30’pt. Filiaggi; 14’st. Galli.

Note: ammoniti: 35’pt. Castracani; 40’ pt. Giuliano; 17’st. Di Paoloantonio; 46’st.Filiaggi
Recupero: 1’+ 4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X