La Vis Macerata mostra i muscoli
L’Aurora Treia vince il derby

IL PUNTO SULLA PROMOZIONE - La compagine di mister Lattanzi sale al terzo posto. Nel girone A il Matelica non conosce ostacoli
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Gentili-e-Domizi

Gentili e Domizi della Vis Macerata

di Federico Bettucci

Il campionato di Promozione che torna dopo essere stato sommerso dalla neve offre una giornata complessivamente positiva per le compagini del maceratese. Dieci formazioni in campo (nove nel girone B, solo il Matelica nel girone A dove l’Apiro ha visto la sua gara venire rinviata), il bilancio parla di sei vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta. Quella del Chiesanuova, che a Treia perde il derby con l’Aurora per 3-1. I padroni di casa colpiscono con Menghini in avvio, Carca pareggia i momentaneamente i conti dal dischetto ma una doppietta di Fraticelli nella ripresa lancia il team di Fermanelli a quota 31, sei lunghezze sopra i playout. Chiesanuova sempre penultimo, e ora si avvicina anche la Vigor Pollenza, distante solo due punti: Ulivello sotto la pioggia piega il Loreto a 5’ dal termine sfruttando un’indecisione del numero 1 avversario e gonfiando il sacco per la nona volta in stagione. Dai piani bassi a quelli alti della graduatoria. Invece che allo Scarfiotti, Potenza Picena-Portorecanati è andata in scena sul sintetico del Ferruccio Orselli: 1-1, reti del giovanissimo Pepi per i locali e di Garcia per gli ospiti. Potentini quarti, rivieraschi a cinque punti dalla zona che vale gli spareggi promozione. Ad issarsi in terza piazza ci pensa la Vis Macerata, che con i suoi gioielli manda al tappeto (2-1) il temibile San Marco Servigliano malgrado fosse ridotta in inferiorità numerica per l’espulsione già prima dell’intervallo di Luca Mancini. Nella ripresa si scatenano loro, Aquino e Gentili. Il primo scaglia sotto l’incrocio il vantaggio su assist del secondo, il quale timbra poi il raddoppio con una deviazione sugli sviluppi di un angolo. Smerilli fa volare il Trodica. Successo casalingo per 2-0 sull’Avis Ripatransone e doppietta del numero 9 nei primi 25 minuti: la formazione di Mazzaferro aggancia a quota 35 il Portorecanati. Le sabbie mobili della zona playout sono al momento un ricordo per la Monteluponese, che si tira momentaneamente fuori grazie all’affermazione con il minimo scarto sulla Cuprense. Decide Croceri (1-0) nelle battute conclusive. Porto Potenza-Porto Sant’Elpidio termina 0-0. Nel girone A l’Apiro non gioca e scivola al terzo posto, scavalcato da un Matelica (secondo a meno due dal River Urbinelli anche se con una gara giocata in più) che ricomincia da dove si era fermato. Vincendo. Vittima sacrificale l’Olimpia Ostra Vetere, incenerita da Federici ben tre volte e sconfitta 5-0. Il numero 10, oltre a portarsi a casa il pallone del match, disegna un gol meraviglioso da metà campo. Le altre marcature sono di Fede e Piciotti.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Matteo Federici (Matelica). Già otto acuti in stagione, nonostante sia arrivato dopo. Tre li regala nel weekend, facendo impazzire la retroguardia dell’Olimpia Ostra Vetere. La prima rete giunge su penalty, la seconda con la traiettoria da favola da distanza siderale da raccontare ai nipotini e la terza, quella che chiude con largo anticipo la contesa, a inizio secondo tempo. Straripante.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Terjek (Porto Potenza)
2 – Mazzieri (Porto Potenza)
3 – Severini (Matelica)
4 – Menghini (Aurora Treia)
5 – Croceri (Monteluponese)
6 – Garcia (Portorecanati)
7 – Fraticelli (Aurora Treia)
8 – Pepi (Potenza Picena)
9 – Federici (Matelica)
10 – Aquino (Vis Macerata)
11 – Smerilli (Trodica)
Allenatore: Lattanzi (Vis Macerata)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X