Lube sciupona, la Coppa Italia
prende la via di Trento

IL GRANDE VOLLEY - Nella finalissima di Roma i biancorossi sono stati sconfitti 18-16 al tie break dopo aver vinto i primi due set ed aver buttato all'aria un vantaggio di cinque punti nel terzo. LE PAGELLE: Podrascanin il migliore, Travica il peggiore.
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube-Trento-1-300x195

da Roma

Andrea Busiello

Incredibile sconfitta della Lube nella finale della Coppa Italia di Roma. I biancorossi perdono 3-2 (21-25, 22-25, 25-22, 25-21, 18-16) dopo esser stati avanti 2-0 e 18-13: la truppa cuciniera ha ceduto al tie break con il punteggio di 18-16. Onore e merito a Trento che non ha mollato mai ma perdere in questo modo grida davvero vendetta anche se bisogna dire che la direzione di gara ha lasciato al quanto a desiderare, avendo permesso ai trentini un pò troppo in quanto a proteste. In particolare la Lube ha protestato (a ragione) sul punto che avrebbe consegnato il 19-15 nel 3′ set alla compagine cuciniera. Tanta la delusione nei volti degli oltre 400 tifosi biancorossi arrivati al Pala Lottomatica, tra cui anche il primo cittadino di Macerata Romano Carancini.

Lube-Trento-4-300x189

LA CRONACA – Nel primo set la Lube parte subito fortissimo con l’ace di Stankovic che vale il 3-1. Ci pensa Stokr a ribaltare il punteggio (10-12) ma un parzialone di 5-0 per la compagine cuciniera indirizza il set verso Macerata: 16-13, Omrcen. Il finale di parziale è tenuto a bada benissimo dai biancorossi che con la premiata ditta Omrcen-Parodi chiude 25-21 un set giocato su livelli altissimi. Il secondo set è tirato e ricco di emozioni sin dall’avvio: il muro di Omrcen su Kazyiski vale il 9-7 mentre il primo tempo di Stankovic porta la Lube sul 13-10. Ci pensa Juantorena a far ritornare in carreggiata Trento (14-14) ma i biancorossi hanno troppa fame di vincere e Savani sigla il 17-14. Il finale di set è sofferto ma i ragazzi di coach Giuliani rimangono con il pallino del gioco: ciliegina finale di un sontuoso Parodi che realizza l’ace del 25-22. Lube avanti 2-0. Il terzo set è un dominio della Lube fino al 18-13 quando poi la formazione cuciniera spegne la luce e subisce un parziale di 10-1 (23-19 Trento).

Lube-Trento-5-300x200

L’errore al servizio di Pajenk regala il parziale a Trento che chiude 25-22 e riapre la contesa. Il quarto set è un dominio totale di Trento che parte 8-1 (Juantorena) prima di tenere il vantaggio sul 15-10 con Stokr. L’errore di Parodi al servizio regala il 25-21 per Trento. Si va al tie break. Nel corso del set decisivo le emozioni sono tante con la Lube che allunga sul 9-7 prima di subire un break di 4-0 (9-11). Il finale è palpitante, l’ultimo punto porta la firma di Kazyiski: 18-16 e la Coppa Italia prende la via di Trento.

LE PAGELLE DI LUBE-TRENTO:

LAMPARIELLO 6.5: Viene utilizzato come al solito solo in ricezione e lui si fa trovare ampiamente pronto chiudendo con un ottimo 75% di ricezione perfetta.

PAJENK SV:

SAVANI 6: Prova non esaltante del bombardiere azzurro. Chiude in doppia cifra in una gara dove doveva fare di più.

EXIGA 7.5: Eccezionale. Chiude con un fantastico 70% di ricezione perfetta. Non sbaglia praticamente nulla, peccato che non basta per alzare la Coppa Italia..

PARODI 7: Altra ottima prova. Chiude con il 48% in attacco un confronto dove è protagonista con 2 ace ed un’ottima ricezione.

STANKOVIC 7: Protagonista assoluto a muro con 5 blocchi. Si conferma un giocatore di grande livello.

KOVAR SV:

TRAVICA 5.5: Ottima gestione di gara per gran parte del confronto. Nel tie break sbaglia alcune alzate clamorose e inammissibili.

OMRCEN 7: E’ il top scorer del match con 26 punti. Buone percentuali in attacco e muro.

PODRASCANIN 8: Il migliore della Lube. In attacco fa registrare un eccellente 80%, peccato che non si è visto a muro.

Lube-Trento-3-239x300



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X