Evacuate due persone a San Ginesio

Continuano i problemi causati dal peso della neve sui tetti. Giovanni Merelli e Santa Porfiri saranno ospitati da un vicino, in attesa di poter rientrare nella propria abitazione
- caricamento letture
HPIM5177-300x226

L'evacuazione della famiglia a San Ginesio

Anche a San Ginesio, come accaduto nel vicino comune di Ripe (leggi l’articolo) si è provveduto allo sgombero di un abitazione gravata dal peso della neve. Il sindaco del paese, Mario Scagnetti, ha invitato i signori Giovanni Merelli e sua zia Santa Porfiri ad abbandonare momentaneamente la loro casa. Le forze dell’ordine, la protezione civile ed il personale del comune tentavano, da giorni, di raggiungere l’edificio ma non ci sono riusciti che ieri mattina, vista la situazione critica delle strade e gli alti muri di neve, grazie all’aiuto dei mezzi messi a disposizione da ditte private.
Il maresciallo dei carabinieri Luca Lecce ed il tecnico comunale Simone Cicconetti, insieme al personale della protezione civile, constata l’effettiva pericolosità causata dall’accumulo di neve sul tetto dell’abitazione, hanno accompagnato l’anziana signora e suo nipote nella vicina abitazione del signor Canzonetta, dove i due saranno ospitati per qualche giorno. Se i tempi per rientrare nella loro abitazioni saranno lunghi, il Comune, in accordo con le famiglie Merelli e Canzonetta troverà una sistemazione diversa. L’Amministrazione ringrazia tutti coloro i quali hanno collaborato al buon esito delle operazioni.
(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =