Il derby dice Montesangiusto
Telusiano sconfitto con onore

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN SECONDA - Ennesima devastante prova di Pomiro, autore del momentaneo gol del 2-1. La capolista rimane a +4 sulla seconda della classe
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Pomiro

L'attaccante del Montesangiusto German Pomiro

di Sara Santacchi

Un super Montesangiusto, primo in classifica con 40 punti nel campionato di Seconda categoria, del girone F, trionfa nel derby contro Telusiano a quota 14, ma con tanta voglia di rialzarsi. Nella sfida di testa-coda del torneo sono gli ospiti a fare la partita fin dai primi minuti di gioco. I padroni di casa cercano di salvare il salvabile e limitare quanto più il continuo martellamento di Pomiro, Tarquini, Temperini e Toscana all’arrembaggio. Dopo vari tentativi di Mocci e soci è al 27’ che sfuma l’occasione più clamorosa del vantaggio: Toscana, nell’area avversaria, va a servire Tarquini che sotto la porta, di testa, colpisce incredibilmente la traversa. Passano solo 14 minuti e al 41’ è ancora Tarquini: cerca Mancinelli in area il quale questa volta non sbaglia insaccando la rete dell’1-0 e chiudendo così la prima frazione di gioco. La ripresa mostra la formazione locale più reattiva nei confronti della compagine di mister Paoloni, ma i suoi tentativi sono continuamente vanificati dalla difesa avversaria. Al 14’ gli sforzi di Marziali e compagni si concretizzano: De Martino, sfruttando l’uscita sbagliata di Mocci, ristabilisce il pareggio segnando la rete dell’1-1. Non ha tempo di festeggiare il Telusiano che al 16’, su una punizione dal limite dell’area, battuta da manuale da Pomiro, la palla va a scagliarsi sull’interno della traversa per poi entrare in rete: 2-1. Un Montesangiusto incontenibile si ripresenta in area ancora al 24’ con Iommi, che esce indenne dalla marcatura di ben tre avversari, se ne libera e va a gonfiare la rete del 3-1. Nei restanti minuti al 35’ Bernardoni si rende protagonista, a gioco fermo, di un brutto fallo ai danni di Mancinelli: uno schiaffo volontario e il giocatore avversario disteso a terra costringono l’arbitro Traini al rosso diretto. Lo stesso trattamento è riservato poi a Mancinelli, che, risollevatosi è mandato sotto la doccia per somma di ammonizioni. Gli otto minuti di recupero scivolano via con la resa dei padroni di casa e gli ospiti che decidono di “accontentarsi” del 3-1. Montesangiusto si conferma capolista indisturbata a più 4 dal Serralta. Mister Bonifazi non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi, hanno solo avuto in sorte una squadra tecnicamente e tatticamente più forte di loro.

MIGLIORE IN CAMPO: non si pretende di scoprire l’acqua calda quindi Pomiro. Instancabile e inarrestabile con una punizione da manuale segna la rete del doppio vantaggio, ma non contento continua a pressare la difesa avversaria fino alla resa. La Seconda categoria può vantare il suo super eroe: SuperPomiro.

TELUSIANO: Marziali 6, Mezzabotta 6 (57’ Berdini), Bralente 5.5, Cardarelli 5.5, Carrer C 6, Lelli 6, Stizza (67’ Fagiani) 6, Gattagoni 5.5, De Martino 6.5, Giannoni (91’ Damiani) 6, Alioschi 6. A disposizione: Di Marco, Sfredda, Scoponi, Carrer M. Allenatore: Bonifazi.

MONTESANGIUSTO: Mocci 6, Iommi 7.5, Pollasterlli 6.5 (89’ Coccia), Mancinelli 6.5, Luchetti 6.5 (67’ Nardi), Costa 6.5, Pomiro 8, Raffaeli 6.5, Tarquini 7 (78’ Filomeni), Toscana 7, Temperini 7. A disposizione: Pennesi, Dedda, Scagnetti, Giuliani. Allenatore: Paoloni.

ARBITRO: Traini di San Benedetto.

RETI: 41’ Mancinelli, 59’ De Martino, 61’ Pomiro, 69’ Iommi.

Note: Spettatori circa 250. Ammoniti: Alioschi (T) Pomiro (M), Mancinelli (M). Espulsi: Berdini (T), Mancinelli (M). Angoli: 2-3. Recupero: 2’-8’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X