La Fabiani Matelica vince la Coppa
Robur superata nel finale

TERZA CATEGORIA - I rossoblù sconfiggono i maceratesi per 2-1, grazie ai goal di Correnti e di Buldorini. Per loro si aprono le porte della fase regionale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fabiani-Matelica-2-300x225

I campioni del Fabiani Matelica, vincitori della Coppa Marche di Terza categoria

di Luigi Labombarda

La Coppa Marche provinciale di Terza categoria è della Fabiani Matelica, che nella finale di Caldarola batte 2-1 la Robur Macerata e accede alla fase regionale della competizione. In un match sostanzialmente equilibrato, tra due formazioni che stanno comandando i rispettivi gironi in campionato, decide la rete di Buldorini nel finale di gara, dopo che Bisonni aveva pareggiato su rigore il gol in avvio di ripresa di Correnti. La Robur soffre la maggiore velocità dei matelicesi, poi esce alla distanza e sembra avere più chances di vincere il trofeo, ma il gran gol dell’attaccante rossoblu fa esultare i numerosi supporter presenti a Caldarola. Grande gioia anche per tutto lo staff della Fabiani, a partire dalla sua presidentessa Sabrina Orlandi, per aver centrato un obiettivo stagionale importante, mentre nella Robur (al primo tonfo stagionale) non si fanno grandi drammi: dalla prossima settimana si riprende a lavorare in vista della ripresa del campionato.
La cronaca: mister Marco Rustichelli schiera i suoi con il 4-3-1-2, con Parcaroli dietro le punte Buldorini e Vrioni, mentre nel 4-3-3 di mister Soldini la punta centrale è Ciccarelli, sostenuto sugli esterni da Mugianesi e Bisonni. La Fabiani parte subito forte e nei primi 20 minuti schiaccia gli avversari nella propria metà campo. Al 5’ cross di Menichelli, Ilari si avvita in area e colpisce di testa mandando il pallone alto di poco. All’11’ Buldorini si libera dal limite dell’area e lascia partire un tiro secco che impegna Coku in una respinta bassa. Al 28’ Parcaroli si allarga sulla sinistra e lascia partire un cross teso ma nè Buldorini nè Vrioni riescono ad arrivare in tempo sul pallone; su capovolgimento di fronte la Robur si fa vedere per la prima volta dalle parti di Dalipi con un tiro da lontano di Ciccarelli, servito da Pierini, che il portiere della Fabiani blocca. Al 36’ ancora Pierini pesca Ciccarelli in area ma l’attaccante fa la cosa più difficile, calcia al volo di destro e manda la palla alta non di molto.
Fabiani-Matelica1-300x225Due minuti dopo Parcaroli prova un destro da fuori area che però vola alle stelle. La ripresa si apre con il gol della Fabiani Matelica al 50’: disattenzione della difesa roburina che lascia scendere sulla sinistra Correnti, il quale si fa largo tra due avversari e calcia una diagonale velenoso che si infila sul secondo palo, nonostante un Coku proteso. La risposta della Robur arriva al 56’ con una punizione dal limite di Mugianesi che finisce sopra la traversa. Al 66’ lo stesso Mugianesi scende sulla sinistra e crossa in mezzo, Correnti allontana la sfera ma questa finisce sui piedi di Thomas: il dominicano si coordina in qualche modo e tira col destro, con la palla che colpisce la parte alta della traversa. La Fabiani arretra man mano il suo baricentro, la Robur aumenta la pressione in avanti alla ricerca del pareggio. Al 73’ lancio di Domizi, Thomas (ora spostato in attacco) prolunga di testa per l’inserimento per vie centrali di Bisonni, il quale viene anticipato all’ultimo istante da Dalipi. Un minuto dopo, destro di Vanità dal limite, Coku respinge e Ilari ribadisce in rete ma il guardalinee segnala il fuorigioco, annullando la rete.
Fabiani-Matelica-1-300x225 Un altro giro di lancette e la Robur torna in avanti: Bodjona dalla sinistra mette in mezzo all’area, Taddei e Thomas si scontrano e l’arbitro ravvisa il fallo da rigore (tra le proteste dei giocatori della Fabiani). Bisonni dal dischetto sigla l’1-1. La Robur continua a crescere e a mettere pressione, dando la sensazione di poter raddoppiare, ma è la Fabiani a trovare il gol decisivo. Altra disattenzione fatale della Robur sulla trequarti, Buldorini controlla sulla sinistra e lascia partire un destro a giro imprendibile per Coku: palla nell’angolino basso e 2-1 Matelica. Nell’assalto finale della Robur, vibranti proteste per un altro fallo in area su Thomas (più netto di quello in occasione del rigore) ma il triplice fischio del direttore di gara apre la festa della Fabiani Matelica. Presenti per la premiazione finale il presidente provinciale FIGC Andrenelli e il consigliere regionale Bottacchiari, che consegna nelle mani di Marconi l’ambito trofeo e si complimenta con entrambe le squadre per lo spettacolo offerto, con un “in bocca al lupo” per il campionato.
Fabiani-Robur
IL MIGLIORE: Walter Buldorini (Fabiani Matelica). Pomeriggio duro per lui, che deve lottare per trovare spazi nella difesa avversaria, ma si inventa un grande gol che regala la Coppa alla sua squadra.

Il tabellino: 


Fabiani Matelica 2
Robur Macerata 1

FABIANI MATELICA: Dalipi 6, Michiorri 6,5 (dal 77’ Lunadei sv), Correnti 7 (dall’88’ Menichelli Ivan sv), Resuli 6,5 (dal 93’ Marconi sv), Taddei 6, Vanità 6, Ilari 6,5, Menichelli M. 6,5, Buldorini 7, Parcaroli 6,5 (dal 79’ Cesaretti sv), Vrioni 6 (dal 71’ Magnatti sv). A disp. Bosco, Mosconi. All. Rustichelli.

ROBUR MACERATA:
Coku 6, Carlini 5,5 (dal 69’ Del Gobbo 6), Illuminati 5,5 (dal 63’ Bodjona 6), Thomas 6,5, Ranzuglia 6, Soldini 6, Bisonni 6, Sabbatini 6, Ciccarelli M. 6 (dal 57′ Domizi 6), Mugianesi 5,5 (dal 72′ Moretti 5,5), Pierini 6,5 (dall’84′ Ricci sv). A disp. Lattanzi, Monaldi. All. Soldini.Arbitro:Salvatori di Macerata (assistenti Camertoni e Sclavi di Macerata)Reti: 50’ Correnti (F), 76’ Bisonni rig.(R), 84’ Buldorini (F).

Note:
angoli 3-0 per la Robur. Ammoniti Vanità, Buldorini e Vrioni (Fabiani), Thomas, Soldini e Sabbatini (Robur). Recuperi 1’p.t. – 4’s.t.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X