Poker d’autore del Muccia
Il Pievebovigliana è ufficialmente in crisi

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN SECONDA - Vittoria ineccepibile per Remigi e soci che alla fine del primo tempo erano già sul 3-0. I "verdi" penultimi in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Remigi-Visso-in-azione-contro-Morrovalle

L'attaccante del Muccia Remigi in azione

di Sara Santacchi

Inizio scoppiettante per la prima giornata del girone di ritorno del campionato di Seconda categoria del girone F, dove al Comunale di Pievebovigliana va in scena il sentitissimo derby Pievebovigliana – Muccia. Due situazioni opposte quelle delle squadre, con gli ospiti ai vertici della classifica e i padroni di casa in netta zona retrocessione. Si inizia subito forte con la formazione di mister Gagliardi in attacco. Dopo un clamoroso palo a soli due minuti dall’inizio, ci pensa Carnevale a non sbagliare la mira: al 4’ su un calcio d’angolo battuto da Fiori, il terzino intercetta la palla insaccando una sassata che spiazza completamente Bonifazi. 1-0. Si riparte con gli ospiti sempre in avanti. Per vedere la prima occasione dei padroni di casa bisogna aspettare il 15’ con Tarquini prontamente fermato da Salvucci. Si arriva al 29’, con il Muccia continuamente impegnato a disturbare la difesa bianco-verde, quando un sorprendete Mendez, dopo aver smarcato l’avversario di tacco, è servito da Remigi e va a insaccare sull’incrocio dei pali il 2-0 su cui non può niente Bonifazi. Passano solo cinque minuti e ancora Carnevale da fuori area, indisturbato, ha tempo di sistemarsi la palla e gonfiare la rete del 3-0. Si chiude così la prima frazione di gioco con i padroni di casa sotto di tre reti. Il secondo tempo entra subito nel vivo. Dopo appena un minuto, infatti, Tarquini, atterrato in area da Onesini, si procura un rigore. È proprio l’attaccante a presentarsi sul dischetto e a realizzare il 3-1. Il Pievebovigliana accorcia le distanze, ma nulla può contro un Muccia agguerritissimo. Basta arrivare al 29’ con un super Remigi che servito da Ferioli, a centrocampo, riesce a portarsi nell’area avversaria segnando il definitivo 4-1. I restanti quindici minuti non raccontano alcuna emozione se non qualche cambio e due espulsioni per il Muccia che sul finire manifesta un nervosismo ingiustificato chiudendo la partita in 9. Gli ospiti con un poker magistrale mantengono il passo con la cima della classifica. Il Pievebovigliana inizia a gridare “aiuto”: dal fondo inizia a essere difficile rialzarsi.

IL MIGLIORE IN CAMPO: non può che essere Carnevale. Con la sua doppietta, realizzata in mezz’ora, fa chiudere la prima frazione di gioco sul 3-0. Degna prestazione per un capitano…

Il tabellino:

PIEVEBOVIGLIANA: Bonifazi 6, Salvatori 5,5, Campetella 5 (Bragaglia 46’ 5,5), Accaramboni 6 (77’ Ramadori), Luciani 5,5, Canullo 5, Tesauri 5,5 (46’ Nobili 6), Fondati 5,5, Carassai 5,5, Tarquini 5,5, Morichetti 6. Allenatore: Giacovelli 5,5. A disposizione: Zerani, Bernardoni.

MUCCIA: Salvucci 6, Onesini 6, Scarpeccio 6 (46’ Albani), Ciuffetti 6, Fattinnanzi 5,5, Rossi 6, Carnevale 7,5, Fiori 6,5 (75’ Misici), Mendez M 6,5, Remigi 7 (82’ Paoletti), Ferioli 6,5. Allenatore: Gagliardi 7. A disposizione: Sori, Eustacchi, Misici, Brusciotti, Rivelli.

ARBITRO: Cantalamessa di San Benedetto.

RETI: 4’Carnevale, 29’Mendez M, 35’Carnevale, 46’Tarquini (rig.), 75’ Remigi.

NOTE: spettatori circa 200. Ammoniti: Canullo (P), Tarquini (P), Fiori (M), Morichetti (P). Espulsi: Albani (M), Mendez (M). Angoli: 6-6. Recupero: 2’-5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X