La corazzata Samb arriva al Tubaldi
Superderby domenica a Recanati

SERIE D - Per i supporter rivieraschi sono stati messi a disposizione 500 biglietti in prevendita. I giallorossi recuperano Morbiducci e Moriconi, in dubbio Faieta. Ospiti imbattuti da 10 turni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Gianfelici-Daniele

Il ds della Recanatese Daniele Gianfelici

di Mauro Nardi

Sono quasi 500 i biglietti a disposizione dei tifosi della Sambenedettese in vista del derby di domenica al “Nicola Tubaldi”. I supporters rossoblù questa volta non hanno avuto lo stop da parte della questura e non sarà certo l’obbligo di acquistare il tagliando in prevendita a fermarli, visto il clima di grande euforia che si sta respirando lungo la riviera delle palme. La Samb è infatti imbattuta da dieci turni e negli ultimi cinque ha raccolto sempre bottino pieno, assestandosi al quarto posto di classifica ed iniziando a guardare con un certo interesse ai passi falsi di chi la precede in graduatoria. Cliente peggiore non poteva esserci dunque per la Recanatese nell’ultima gara del 2011. “Arriva sicuramente una corazzata galvanizzata dagli ultimi risultati – commenta il ds dei giallo rossi Daniele Gianfelici – e sono sicuro che assisteremo ad un bel derby, giocato davanti ad una degna cornice di pubblico. Siamo consapevoli di affrontare un avversario che vorrà portar via l’intera posta in palio per continuare la scalata, ma troverà di fronte una squadra altrettanto motivata a far punti. Vogliamo chiudere in bellezza questo anno che per noi è stato molto positivo ma cosa ancor piu’ importante siamo chiamati al successo per il raggiungimento del nostro traguardo stagionale. Giochiamo in casa e non possiamo concedere sconti”.
Contro la Samb tornerà a disposizione Morbiducci  che ha superato i postumi di un virus intestinale e Moriconi che ha smaltito l’infortunio. Resta in dubbio invece la presenza di Faieta per il quale sarà molto probabilmente decisiva la rifinitura di sabato mattina. Una seduta che scioglierà gli ultimi dubbi a mister Omiccioli che spera in un pronto riscatto dei suoi ragazzi dopo il mezzo passo falso di domenica sul campo del fanalino di coda Real Rimini. “Non abbiamo giocato una grande partita – ammette Gianfelici – ma ci siamo trovati davanti una squadra che vende cara la pelle e che si è difesa molto bene. Inoltre era galvanizzata dal nuovo ingresso societario e rinforzata con qualche colpo sul mercato. A noi mancavano diverse pedine e nel finale ci è stato negato il gol del successo per un dubbio fuorigioco. Non voglio però trovare alibi a questo pareggio anche perchè chi è sceso in campo ha dato come sempre il massimo”. Intanto in settimana c’è stato un arrivederci, vale a dire quello del portiere Nicolas Canaletti che si è accasato all’Elpidiense Cascinare. La notizia era nell’aria e si attendeva solo l’ufficialità. Il ragazzo, classe ’90 e cresciuto nell’Ascoli, aveva piu’ volte manifestato la volontà di accasarsi altrove per giocare con maggiore continuità e la dirigenza giallorossa l’ha accontentato. Resterà in terra elpidiense sino al prossimo 30 giugno. Il suo posto alla Recanatese verrà preso dal talentino Catinali che passa dalla Juniores alla prima squadra, quindi per il momento non si prevede nessun movimento in entrata nella società calcistica della città della poesia e del bel canto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X