Super Ciriaco trascina il Petriolo
Il derby Pausula-Cska termina pari

IL PUNTO SUI TORNEI DI TERZA CATEGORIA - Sugli scudi il giovane portiere della Juventus Club Michael Ciminari
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Miguel Espuna del Pian di Pieca

di Luigi Labombarda

Ad una giornata dal termine della fase d’andata, i tre gironi maceratesi della Terza categoria hanno eletto aritmeticamente le loro regine d’inverno: Fabiani Matelica, Macerata 1921 e Robur Macerata. Se per le prime due contano i punti di distacco dal secondo posto, rispettivamente di cinque e quattro punti, per la Robur conta il +3 dal Colbuccaro e la vittoria nello scontro diretto. Ormai prossimi al giro di boa, continua la differenza di velocità con cui viaggiano i gironi G e H rispetto al girone I: se nei primi due si è abbastanza delineata anche la zona playoff, nell’altro regna l’equilibrio nelle zone alte, basta dire che nell’ultimo turno ha vinto solo una squadra (l’Atletico 99) tra le prime sette della classifica. Salta il fattore campo nelle 20 partite giocate (sospesa Maranello-Am. Appignano): sono 7 le vittorie casalinghe e 9 quelle esterne, più 4 pareggi (di cui due 0-0, risultato che mancava da quattro turni), inoltre sono stati messi a segno 61 gol. Nel girone G la Fabiani Matelica torna alla vittoria dopo tre pareggi sconfiggendo il Visso per la seconda volta in quattro giorni (dopo la semifinale di Coppa): finisce 4-0 con la doppietta di Santucci e le reti di Vrioni e Parcaroli, così restano i cinque punti di vantaggio che assegnano il titolo d’inverno. Il Pian di Pieca fa il suo e vince a San Severino per 4-2 (tripletta per Espuña) mantenendo il secondo posto, davanti al Pioraco (2-0 a Sforzacosta con doppietta di Monteneri) e allo Juve Club (3-1 a Gualdo con due gol di Mirko Mari). L’Esanatoglia chiude la zona playoff, con un sofferto successo di misura a Monte San Martino, precedendo Sefrense e Palombese ora appaiate dopo la vittoria di Macovei e compagni per 2-1 nello scontro diretto. Partita dai due volti a Camerino, con continui capovolgimenti di risultato tra Nova Camers e Colmuranese, con gli ospiti che sfiorano la vittoria nel finale: finisce 2-2. Nel girone H vola il Macerata 1921, campione d’inverno con quattro punti su Montemilone e Vis Civitanova: solita gagliarda partita del Sambucheto ma i biancorossi siglano il tris nella seconda frazione, con la doppietta di Ruffini e il gol di Menconi. Il Montemilone risponde con il 2-0 casalingo ad un Europa Calcio che ha smarrito lo smalto di inizio stagione, mentre la Vis Civitanova rifila una cinquina alla malcapitata Luna Insonne. Facile anche il 4-0 di Corridonia dell’Abbadiense sulla Giovanile, mentre il Borgo Mogliano torna al successo dopo cinque turni con il 4-2 casalingo alla Nuova Picena. Il successo del San Girio a Macerata è all’insegna del “chi sbaglia meno, vince”: il Real paga la fatica del turno di Coppa e perde 2-1, con gli ospiti potentini che si difendono nella seconda frazione di gara dallo sterile arrembaggio degli uomini di mister Fermani. La gara Maranello-Amatori Appignano è stata invece sospesa. La Robur per la prima volta in questa stagione non vince in casa: con il Real Molino finisce 1-1, anche in questo caso pesa la fatica infrasettimanale di Coppa. E dire che gli ospiti passano in vantaggio con Campitelli ma nella ripresa Bisonni rimedia, mantenendo l’imbattibilità e regalando il titolo d’inverno del girone I, visto che il Colbuccaro cade sull’ostico campo di Petriolo. Il San Marco infatti vince 4-2, con Ciriaco sugli scudi (doppietta). Il derby di Corridonia tra Nuova Pausula e CSKA finisce 0-0, così come termina a reti bianche tra Cascinare e Real Marche (non porta effetti immediati il cambio in panchina dei civitanovesi, con l’esordio di Moschettoni al posto di Corallini); CSKA e Real Marche occupano rispettivamente terzo e quarto posto in graduatoria, davanti all’Atletico 99 che ringrazia la rete-vittoria di Boncori nello scontro diretto con il San Marone. Sono successi che danno tanto morale nelle zone basse della classifica, quelli del San Giuseppe (3-0 alla Nuova Faleria) e Olimpia M.S. Pietrangeli (2-0 a Loro Piceno con la Nuova Mogliano).

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Ciminari (Juve Club Tolentino). La vetrina di questa settimana è per il diciottenne portiere della Juniores, chiamato a sostituire il titolare Carducci, che si disimpegna benissimo sventando un paio di occasioni importanti per il Vis Gualdo e neutralizzando pure un calcio di rigore di Danilo Francia.

IL TOP 11:
1 –    Ciminari (Juve Club Tolentino)
2 –    Corsi (Real Marche)
3 –    Camilletti (San Girio)
4 –    Di Battista (Real Molino)
5 –    Mosconi (Fabiani Matelica)
6 –    Fratini (Colmuranese)
7 –    Ciriaco (San Marco Petriolo)
8 –    Bevilacqua (Borgo Mogliano)
9 –    Dominici (Sefrense)
10 –    Cesanelli (A. Macerata 1921)
11 –    Espuña (Pian di Pieca)
All. Prosperi (Montemilone)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X