Bomba carta
sulla panchina della Cingolana
Carassai chiede la vittoria a tavolino

ECCELLENZA - Il mister: "Tutti hanno visto quello che è successo". La sentenza del Giudice Sportivo è attesa tra oggi e domani
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
carassai

L'allenatore della Cingolana Ermanno Carassai

(GUARDA IL VIDEO)

di Andrea Busiello

La Cingolana domenica scorsa ha perso lo scettro del primato con la sconfitta in casa della Cagliese con il punteggio di 2-1 ma c’è stato un episodio rilevante che potrebbe modificare il risultato della stessa, portandolo ad uno 0-3 a tavolino. Infatti, al 29′ del primo tempo c’è stato lo scoppio di una bomba carta nei pressi della panchina della Cingolana (leggi l’articolo), con il difensore Gambini che è rimasto fortemente stordito e dunque la società dell’alto maceratese ha presentato ricorso per chiedere il successo a tavolino della sfida. Sull’accaduto si è espresso l’allenatore della Cingolana Ermanno Carassai: “Premetto che abbiamo perso meritatamente ma ritengo assurdo tirare una bomba carta sulla panchina. Purtoppo Nicola (Gambini, ndr) si è sentito male e rischia di avere problemi ad un orecchio per questo episodio che mi sento di giudicare gravissimo. Tutti hanno visto quello che è successo e credo francamente che il Giudice Sportivo ci debba dare partita vinta”. La sentenza del Giudice è attesa tra oggi e domani a riguardo di una vicenda che comunque sia farà discutere.

***

Mister Carassai davanti alla teleamera di CM TV (GUARDA IL VIDEO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X