Gli Amatori Rugby Macerata
escono a testa alta da San Benedetto

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Grande rugby domenica scorsa allo stadio Ballarin di San Benedetto, in cui gli Amatori Macerata si sono recati alla corte dei primi in classifica a punteggio pieno, l’imbattibile Unione Rugby San Benedetto. Questi ultimi, da 45 partite consecutive mai sconfitti in casa, hanno faticato e non poco per poter portare a casa i 4 punti della vittoria, scontrandosi con una ARM decisa e concentratissima che sin dal primo minuto ha dimostrato di non voler subire assolutamente il gioco avversario, ma bensì di aggredire e pressare. Ottima e solida la prima linea di difesa maceratese, arrembante e compatta, sulla quale si sono infranti i primi attacchi sambenedettesi, tanto da costringere l’Unione a calciare per scavalcarla. L’estremo Pacetti ha interpretato molto bene la situazione non facendosi mai trovare impreparato, afferrando al volo ogni pallone aereo ed alleggerendo la pressione con incursioni o calci tattici di spostamento. San Benedetto è veramente in crisi, pasticcia nei passaggi e permette ai ragazzi di “Sapore di Mare” di salire ed avanzare difendendo, portandosi nella 22 avversaria: i rivieraschi commettono un fallo e la ARM non perdona dal piede di Evangelista. 0-3 fino alla fine del primo tempo. L’Unione è in seria difficoltà e alla ripresa inizia una serie di martellanti percussioni con gli avanti; da una rimessa laterale sui 10 mt maceratesi trovano l’abbrivo giusto e marcano una meta senza trasformarla. La partita è sempre più intensa, Macerata, lucida come non mai, resta composta ed aggredisce sempre, si procura un fallo e torna in vantaggio da calcio di punizione che marca il punteggio sul 5-6. Delirio sugli spalti, mancano 20 minuti, fatica e pressione psicologica impongono il loro tributo, la sambenedettese penetra in verticale isolando il pallone e violando la linea di meta per la seconda volta: è il 6-12. L’Amatori Rugby Macerata, fiera e orgogliosa fa tremare per l’ultima volta gli avversari, si porta sui 5 metri cerca disperatamente di segnare ma non riesce ad infrangere il record di inviolabilità del terreno sambenedettese. Domenica il campo di Sforzacosta assisterà ai match della ARM al completo: dalle 10:30 le formazioni juniores sfideranno due forti compagini abruzzesi mentre alle 14:30 la prima squadra incontrerà il San Marino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X