Il Corridonia continua a risalire
Con la Belvederese finisce 4-2

ECCELLENZA - La truppa di mister Ciarlantini potrebbe essere la mina vagante del campionato. Straripante la prestazione di Okere
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Tommaso Venturini

Un grande Corridonia batte 4-2 la Belvederese e si rilancia in classifica, dopo un avvio di campionato certamente al di sotto delle aspettative. La squadra di Giovanni Ciarlantini ha letteralmente dominato il match per almeno 80 minuti, dando a tratti anche spettacolo e dimostrando che, al top della condizione, può collocarsi nella zona sinistra della classifica e rappresentare la mina vagante del girone. Monumentale la prova dell’attaccante nigeriano Okere, autore di un gol, un assist e giocate sempre decisive e proposte in continuità durante il match. Cronaca. Partenza lanciata del Corridonia che stringe subito d’assedio la metà campo ospite, con trame in velocità. Al 4’ scambio Okere-Bugiolacchi: il sinistro del bomber rossoverde termina di poco a lato alla sinistra di Tavoni.

Passano solo due minuti e l’attaccante nigeriano imbecca con un preciso assist d’esterno l’accorrente Raffaeli, che supera Tavoni in uscita ma non riesce a ribadire in rete. Il Corridonia insiste, pressa in tutte le zone del campo e al 13’ va ancora vicina al vantaggio: uno scatenato Okere semina il panico sulla destra, entra in area e serve un pallone d’oro a Bugiolacchi, che aspetta troppo prima di calciare e, in precario equilibrio, non riesce ad indirizzare bene il pallone che arriva debolmente tra le braccia di Tavoni. Al 24’ la reazione della Belvederese, che con una bella azione manovrata riesce a portare alla conclusione Borocci, che di destro calcia di poco a lato. Il Corridonia non ci sta e seppur in modo più farraginoso mette in difficoltà la difesa della Belvederese. Al 32’ il gol del meritato vantaggio della formazione di Ciarlantini: ancora Okere tra le linee serve un bel pallone per Bugiolacchi, che a tu per tu con Tavoni piazza con il destro e gonfia la rete ospite, realizzando il suo terzo gol stagionale. La reazione della Belvederese è praticamente inesistente e la banda di Ciarlantini riesce a gestire gioco e risultato andando a riposo in vantaggio seppur di misura.  In avvio di ripresa subito un’occasione per Okere che di destro impegna ad una parata a terra Tavoni. Un Corridonia che continua ad attaccare anche nella seconda metà del match, ma continua anche a sprecare occasioni d’oro per chiudere la pratica.

Al 12’ un incontenibile Okere supera in velocità Serafini, calcia molto bene di sinistro, ma Tavoni si supera e mette in angolo con il piede sinistro. Passano altri due minuti e ancora l’attaccante nigeriano crea scompiglio in area ospite, eludendo l’intervento dei due avversari diretti e servendo Raffaeli, che calcia malamente a lato di destro. Mister Ciarlantini vuole chiudere il match ed inserisce Pomiro al posto dello stesso Raffaeli. Proprio il giovane fantasista argentino al 25’ semina due avversari, serve sul filo del fuorigioco Bugiolacchi, che con un perfetto diagonale destro mette dentro e chiude in anticipo un match che non ha praticamente mai avuto storia. Al 32’ altro spunto di Pomiro, che parte in contropiede, lascia partire un gran sinistro sul quale Tavoni riesce ad arrivare con la punta delle dita, ma sul pallone vagante si avventa Okere che di destro deposita in rete per il meritato 3-0 della formazione di Ciarlantini. A questo punto la formazione di Ciarlantini tira un po’ i remi in barca, arretra un po’ il baricentro e permette alla Belvederese di farsi viva dalle parti di Di Fiore in un paio di circostanze, prima con Bassotti che di destro sfiora il palo e poi al 39’ con il gol della bandiera di Rolon che dal limite lascia partire un gran destro, deviato da Siroti, che supera l’incolpevole Di Fiore. Al 45’ gol da cineteca di Pomiro, che vede lontano dai pali Tavoni e lo beffa con un gran sinistro dai 40 metri. Per l’argentino un gol che vale doppio in un momento della stagione certamente non brillante(si parla anche di una cessione a gennaio in caso di prestazioni al di sotto delle aspettative della società). Passano altri due minuti e la Belvederese fissa il punteggio sul definitivo 4-2 con Marinangeli, che con un bel piatto destro infila la porta di Di Fiore e rende meno sonora la sconfitta della sua squadra.

il tabellino:

CORRIDONIA (4-2-3-1): Di Fiore 6; Tentella 6.5, Santinelli 6.5, Siroti 6, Martinelli 6.5; Ciucci 6 (80’ Di Giosaffatte s.v.), Barucca 6.5; Raffaeli 6(61’Pomiro 7), Nerpiti 6.5, Okere 9 (82’ Rapacchiani s.v.); Bugiolacchi 7.5. A disp (Carnevali, Zuffati, Moschetta, Foglini). All. Ciarlantini 7.

BELVEDERESE (4-4-2): Tavoni 5.5; Morbidelli 5, Vergoni 5 (51’Federici 5), Serafini 4.5, Bresciani 5.5; Marinangeli 6, Tittoni 6, Borgognoni 5.5, Campolucci 5.5 (76’ Pandolfi 6); Rolon 6.5, Borocci 5(46’Bassotti 5.5). A disp(Falaschi, Morici, Pucarelli, Coppola). All. Favi 5.5.

Arbitro: Cosignani di San Benedetto del Tronto 6.

Reti: 32’ e 65’ Bugiolacchi, 72’ Okere, 84’ Rolon, 90’Pomiro, 92’ Marinangeli.

Note: Ammoniti Vergoni, Pomiro. Calci d’angolo: 6-1 per il Corridonia. Spettatori: 250 circa. Recupero: pt 1’, st 3’.

Foto gentilmente concesse da Novafoto

           



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X