Marta-gol s’improvvisa bomber
L’Helvia Recina batte la Settembrina

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN PRIMA - Una doppietta del jolly arancione (in campo da difensore centrale) fissa il punteggio sul 2-0 finale. La truppa di mister Gasparrini trova il successo nel quarto d'ora finale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
apertura1-300x272

Martarelli festeggia dopo aver gonfiato la rete contro la Settembrina

di Andrea Busiello

Quando la partita finisce 2-0 e nel tabellino dei marcatori ci finisce un difensore centrale in ambedue le circostanze il dado è tratto: si è trattata di una giornata di gloria. L’eroe di giornata risponde al nome di Diego Martarelli che nel finale della sfida tra Helvia Recina e Settembrina ha realizzato una doppietta pesantissima (77′ e 85′) che proietta i ragazzi di mister Gasparrini in posizioni piuttosto tranquille del torneo di Prima categoria girone C. Il calcio è bello anche perchè destino, fortuna e bravura di un tecnico si incrociano insieme spesso e volentieri e fanno diventare questo cocktail esplosivo. E’ curioso dire che Martarelli è un centrocampista centrale ma quando c’è bisogno si adatta (e alla grande possiamo aggiungere!) come centrale di difesa; nella giornata odierna mancavano Bove, Cirilli e Lancioni. Ovvero tre difensori che hanno giocato sempre dall’inizio della stagione. Ed allora, mister Gasparrini ha rispolverato la “montagna umana” in quella posizione che prima ha pensato a guidare bene la retroguardia e poi, nel finale di match, ha castigato due volte (una di rapina e l’altra di testa su corner) l’estremo Sagripanti della Settembrina.

In queste circostanze è giusto elogiare tutti ma il “soccer” è questo: ed allora cosa sarebbe successo se i tre tenori della retroguardia fossero stati abili per giocare? Martarelli avrebbe giocato in quella posizione? Domanda da un milione di dollari, alla quale nessuno potrà mai dare una risposta. Rimane il dato di fatto, ovvero che l’Helvia Recina ha vinto 2-0 contro la Settembrina una sfida dura, maschia, sofferta e che porta fieno in cascina agli arancioni. Andiamo alla cronaca di una sfida dove l’Helvia Recina ha sfiorato più volte la via della rete, avendo il predominio territoriale per tutto l’arco del match. Nel primo tempo è Sarasibar ad avere due ghiotte opportunità: al 25′ si supera Sagripanti mentre al 30′ è il numero 11 locale a sciupare. Nel finale di tempo, al 41′ il colpo di testa di Martarelli finisce sul fondo.

1-a1-300x200

Nella ripresa i locali spingono sull’acceleratore ma non creano nulla fino al primo gol: errore di Sagripanti che si lascia sfuggire la palla in mischia e Martarelli, come un centravanti di razza, insacca da distanza ravvicinata la palla dell’1-0 al 33′. Dopo il vantaggio, Carnevali e soci dominano la scena. Al 36′ Carnevali ci prova da fuori, sfera che termina sul fondo. Al 38′ è Bellesi a cercare la via del raddoppio ma questa volta Sagripanti si oppone alla grande. Siamo al minuto numero 40 quando i padroni di casa chiudono il match: corner di Carnevali ed imperioso stacco vincente di Martarelli che realizza la sua doppietta personale. Proprio al 47′ Giuseppe ha la chance per dimezzare lo svantaggio ma la sua conclusione finisce sul fondo da dentro l’area. Termina con i giocatori dell’Helvia felici per un successo pesante in classifica. Per la Settembrina, oltre ad una buona organizzazione di gioco si è notata in maniera lampante una sterilità offensiva marcata, testimoniata anche dal secondo peggior attacco del girone con sette reti nelle prime dieci giornate.

IL MIGLIORE IN CAMPO: Diego Martarelli (Helvia Recina). Nella giornata odierna trovare il migliore in campo è un gioco da ragazzi. “The wall” Diego Martarelli realizza la doppietta che fissa il risultato finale sul 2-0 in favore dei suoi. Gioca da centrale difensivo per necessità (ovvero le assenze dei difensori Cirilli, Bove e Lancioni) e sbriga molto bene il suo compito. Poi nell’ultimo quarto d’ora si toglie lo sfizio di decidere la sfida con due marcature: cosa chiedere di più? Per oggi assolutamente nulla, è la sua giornata di gloria. Per la prossima sfida la palla (metaforica) passa nelle mani di mister Gasparrini: giocherà ancora difensore centrale? Bell’enigma da sciogliere, soprattutto se qualcuno crede alla superstizione. Però alla fine ci sono sette giorni per pensare…

1-c1-300x200

il tabellino:

HELVIA RECINA: Cingolani 6, Araujo 6.5, Scodanibbio 6.5, Gigli 6, Martarelli 9, Maccaroni 6.5, Pietrella 6, Coperchio 6.5 (65′ Carnevali 6.5), Agnetti 5.5 (76′ Bellesi 6.5), Ingarao 5.5 (55′ Boukal 6), Sarasibar 6. All: Gasparrini 7.

SETTEMBRINA: Sagripanti 5.5, Romitelli 6 (78′ Olivieri sv.), Costanzo 6.5, Pettinari 6, Pennente 6, Vukelic 5.5, Giuseppe 5.5, Vergari 6, Fabi 5.5, Birilli 6 (69′ Malavolta 6), Pierangeli 5.5. All: Sansolini 6.

RETI: 77′ e 85′ Martarelli.

NOTE: spettatori circa 100. Ammoniti Pettinari, Vukelic, Giuseppe, Pietrella e Coperchio.

 

1-b1-300x200      2-a1-300x200   2-b1-300x200   2-c1-300x200   2-d1-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X