Quando la difesa è un bunker
Giovani Tolentino sugli scudi

CALCIO - La formazione di mister Mercanti è la compagine che ha subìto meno reti di tutti dall'Eccellenza alla Seconda categoria delle squadre della nostra provincia. Il portiere Sciapichetti racconta i segreti di questo grande risultato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Difesa2-300x199

La difesa dei Giovani Tolentino

di Paolo Del Bello

Nella settimana che porterà l’undici di Mercanti ad affrontare l’imbattuta Montesangiusto emerge il dato statistico che i Giovani Tolentino, nel campionato in corso, hanno subito il minor numero di reti relativamente a tutti i campionati di calcio regionali, cioè dalla serie D alla Seconda Categoria della provincia di Macerata. La società in estate aveva provveduto a rinforzarsi un po’ in tutti i reparti, ma in difesa c’erano diverse lacune dovute agli infortuni gravi dei centrali Daniele Piersanti e Diego Vittorini. Finora però la compattezza del reparto non sembra averne risentito. A tal proposito abbiamo intervistato un protagonista di questo primato, il portiere Fabio Sciapichetti.

Sciapichetti2-300x200

Il portiere dei Giovani Tolentino Fabio Sciapichetti

 

Salve Sciapichetti, la porta che ha difeso in questa prima parte del campionato è risultata la meno battuta di tutti i campionato regionali marchigiani, nonostante ciò si può dire che l’andamento dei Giovani Tolentino sia stato “altalenante” o siete soddisfatti di quanto espresso?

“Sostanzialmente siamo soddisfatti visto che siamo imbattuti e viste tante ottime prestazioni. E’ anche vero però che abbiamo un po’ di rammarico per qualche pareggio che con un po’ più di attenzione e determinazione avremmo potuto trasformare in vittoria”.

Mister Mercanti schiera una difesa a 4 con il nuovo arrivato Belluccini e Saltalamacchia sugli esterni, mentre centrali a far coppia con l’inossidabile Miccoli si sono alternati Ruffini o per lo più il giovanissimo Buldorini.

“Il reparto difensivo era già molto forte lo scorso anno e quest’anno, a mio parere, è diventato ancora più compatto grazie all’inserimento più che positivo dei nuovi Belluccini e Buldorini. Ovviamente la conferma dell’elevato rendimento dei “vecchi” guidati dal nostro capitano ha fatto il resto. E in più voglio solo ricordare che stiamo recuperando un certo Vittorini”.

Sicuramente anche lei ha contribuito a raggiungere il primato della miglior difesa , finora quanti interventi decisivi ha compiuto?

“Sinceramente la compattezza della difesa ha limitato al massimo il numero dei miei interventi anche se tutte le volte che è sorta la necessità penso di aver adempiuto bene al mio compito”.

Sabato c’è per voi l’esame di maturità?

“Ovviamente il Montesangiusto è la squadra con il miglior blasone e con un’ottima intelaiatura e non per nulla è già in testa alla classifica. Senza peccare di modestia e senza essere presuntuoso, però, posso dire che noi non ci sentiamo inferiori e, naturalmente con il massimo rispetto, andremo a Villa San Filippo a giocarci la gara, considerato il fatto che solo una vittoria può riportarci nelle zone altissime della classifica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X