Volley, Sero Group ko contro Offagna
Bene la Fratini Ascensori

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Sero-Group2-300x200

La formazione della Sero Group

Quella appena trascorsa è stata una settimana decisamente intensa per i colori bianco verdi della Montalbano Volley, a partire dal doppio impegno che ha visto in campo la Sero Group. I ragazzi di Francesco Bernetti sono scesi in campo prima nell’andata degli ottavi di finale della Coppa Marche vincendo nettamente per 3-0 (25-18, 25-19, 25-14) sul campo della Studio Erre e ipotecando il passaggio del turno ai quarti di finale in vista del return match, e poi sabato nella sfida di cartello del quarto turno di campionato contro la Ecoenergy Offagna, cedendo ai quotati avversari per 3-1 (23-25, 25-19, 25-20, 25-18). Dopo un inizio in  salita la Sero era riuscita a ricucire un margine di svantaggio di cinque lunghezze e a strappare il primo parziale in volata agli avversari con una reazione di carattere. Nel secondo set i locali limitano al massimo gli errori e trovano continuità sia al servizio che in attacco, mettendo sotto pressione la Sero che non riesce a ricucire il margine iniziale di 8-1 in favore degli anconetani. Stesso canovaccio nel terzo parziale dove a fare la differenza ancora una volta è stata l’efficacia in attacco dei locali con qualche occasione favorevole sciupata dalla Sero per riequilibrare il punteggio. Nel quarto parziale le bocche da fuoco dell’Offagna hanno continuato a martellare non lasciando margine ai bianco verdi di rientrare in partita. Era una gara importante per la Sero, chiamata a fare risultato anche lontano da Macerata e a confermare quel salto di qualità ulteriore ma più che di una prova di maturità fallita è bene parlare di un’occasione sciupata in una giornata in cui i ragazzi di Bernetti non sono riusciti ad esprimersi sui livelli delle precedenti uscite. La Sero resta a quota sette punti in classifica, scavalcata a quota nove da Civitanova e a meno cinque dalla stessa Offagna a punteggio pieno. Sorride invece la Fratini Ascensori in serie D dopo la bella vittoria casalinga sulla Libertas Jesi, capolista del girone B. I bianco verdi di Luca Pallotta strappano il successo al tie break 3-2 (25-22, 29-27, 19-25, 27-29, 15-7) dopo aver vinto con merito i primi due parziali giocando su buoni livelli. Un calo di tensione permette agli jesini di riaprire i giochi e di pareggiare il conto vincendo ai vantaggi anche il quarto parziale, con la Fratini penalizzata dall’uscita per una parte del set dell’opposto Leonardo Scuffia per un piccolo problema alla caviglia, e capace comunque di sciupare alcune opportunità di chiudere il match. Il tie break è stato senza storia con la Libertas che ha pagato lo sforzo dei due set precedenti e la Fratini pronta a chiudere a suo favore l’incontro e a portare a casa due punti che permettono di salire a quota otto in classifica al quarto posto. Vince e convince anche la formazione di Prima Divisione che supera in casa la Domo Sum Castelraimondo per 3-1 (23-25, 25-18, 25-11, 25-21), un successo netto a parte il primo set lasciato agli avversari che lancia la squadra di Ettore Martusciello nelle sfere alte della classifica. Nel prossimo week end ancora una trasferta sabato alle 21 per la Sero Group impegnata a Loreto e in contemporanea scenderà in campo anche la Fratini Ascensori a Montecassiano mentre la Prima Divisione giocherà nel pomeriggio a Montecosaro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X