Andreozzi campione italiano senza festa

MOTO - Il moglianese si aggiudica il titolo ma deve aspettare qualche giorno per la proclamazione ufficiale a causa del ricorso del suo avversario
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
alessandro_sul-podio_di_vallelunga

Alessandro Andreozzi sul podio di Vallelunga

Trionfale e mesta allo stesso tempo. Così è stata la domenica che ha laureato Alessandro Andreozzi primo campione italiano della neonata categoria Moto2. Il ventunenne moglianese (MC) all’esordio nel circuito nazionale ha vinto la sua gara e staccato tutti guadagnando punti ben oltre i sei di scarto che gli servivano per superare il suo avversario, Mattia Tarozzi, solo settimo al traguardo. Tuttavia vincere per la prima volta proprio mentre uno dei campioni più forti e positivi del tuo sport ha appena corso il suo ultimo giro di sempre non è quello che un ragazzo come Alessandro ha sempre sognato. Ma lo sport va onorato e lo stesso vale per la passione cosciente di chi ama correre a 300km all’ora per vincere come faceva Simoncelli. “Chi invece non ha onorato la sfida e ha reso ancora più sottotono i festeggiamenti è stato il comportamento dell’avversario di Alessandro”. È questa la prima dichiarazione rilasciata a nome del team dal manager, Mauro Sergolini. Tarozzi infatti non ha concesso l’onore delle armi ad Andreozzi e “invece di accettare la sconfitta, ha richiesto la verifica integrale della nostra moto rimandando la proclamazione definitiva del vincitore. Un fatto che si verifica raramente soprattutto quando finisci dietro di trenta secondi”. La federazione motociclistica italiana in realtà ha già assegnato il titolo ad Andreozzi “sub judice” ma la squadra e lo sponsor Gesuelli&Iorio hanno deciso di rimandare tutto fino al verdetto che ci sarà presumibilmente entro la fine della settimana. Nel frattempo il team, rientrato nella notte di lunedì dal Mugello, ha inviato le proprie condoglianze alla famiglia Simoncelli e ha manifestato apprezzamento per la decisione del CIV di annullare tutti i podi e le premiazioni in segno di rispetto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X