Tesei trascina il Pian di Pieca
Juventus Club al tappeto

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA - A Tolentino gli ospiti prevalgono in rimonta 2-1. Lucarelli il migliore in campo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
PIAN-DI-PIECA

La formazione del Pian di Pieca

di Luigi Labombarda

Il Pian di Pieca espugna il “Ciarapica” di Tolentino, battendo lo Juventus Club per 2-1 nella gara valida per la quinta giornata del campionato di Terza categoria, girone G. Buona prova della formazione ginesina che si accaparra i tre punti giocando senza correre grossi rischi e contenendo gli attacchi dei padroni di casa. Questi ultimi erano andati in vantaggio grazie ad un calcio di rigore trasformato da Mari, poi hanno prodotto poco nella ripresa per legittimare il vantaggio, così sono arrivati i due gol di Bompadre e Tesei per il Pian di Pieca che hanno ribaltato il risultato e sancito la vittoria degli ospiti, sempre più lanciati nelle zone alte della classifica. Continua invece la striscia negativa dello Juve Club, relegato nei bassifondi con soli 4 punti.

LA CRONACA – Entrambe le formazioni si schierano in campo con il 4-4-2, da una parte lo Juve Club ha in attacco i giganti Pannelli e Testiccioli, dall’altra il Pian di Pieca presenta in campo Tesei assieme ad Espuña (Briganti parte dalla panchina). I padroni di casa cercano prendere in mano le redini del gioco ma dalla trequarti in poi sono imprecisi, così sono gli ospiti a rendersi maggiormente pericolosi, prima all’8’ con Funari che va a colpire di testa un pallone calciato dall’angolo da Lucarelli, poi all’11’ con Daniele Francia che si inserisce in area raccogliendo un suggerimento su punizione sempre di Lucarelli; in entrambi i casi la palla finisce a lato. Al 18’ il Pian di Pieca protesta per un contatto in area tra Fratini ed Espuña, l’arbitro non ravvisa gli estremi per assegnare la massima punizione e lascia proseguire. Finalmente si vede in area lo Juve Club, prima al 25’ con un colpo di testa di Fratini, su angolo di Sula, che manda la palla di poco a lato, poi al 29’ Mari batte un calcio di punizione per l’inserimento di Sparapani dalle retrovie, il suo destro in corsa finisce sull’esterno della rete. Un minuto dopo Fratini lancia lungo in area ginesina, Testiccioli si coordina con il destro, la prima conclusione è sporcata da un difensore ma sul rimpallo colpisce una seconda volta molto bene e Lattanti compie una parata prodigiosa da breve distanza che rinvia il gol del vantaggio. Rete che arriva al 32’: dopo una rimessa laterale in attacco, c’è una azione confusa in area con Funari che, nel tentativo di liberare la propria area di rigore, colpisce involontariamente la palla col braccio. L’arbitro ci pensa su, poi indica il dischetto del rigore: Mari trasforma e porta in vantaggio lo Juve Club. La squadra di casa insiste e va vicino al raddoppio al 36’: bella combinazione Mari-Testiccioli-Sula, il destro di quest’ultimo viene parato da Lattanti. Al 42’ punizione per il Pian di Pieca, Lucarelli calcia in area, Carducci respinge coi pugni nella zona centrale dove è appostato Tesei che prova un tiro al volo: la palla è angolata ma viene salvata da un difensore che la devia in angolo. Il secondo tempo vede subito il Pian di Pieca pareggiare i conti: al 48’ solita punizione dalla trequarti di Lucarelli, Bompadre si lancia di testa e trafigge Carducci per l’1-1.  Ancora Lucarelli al 53’ prova un tiro dalla lunga distanza che termina di pochissimo sopra la traversa. Al 55’ Mari mette in area un pallone per Sula che prova la conclusione sull’uscita di Lattanti, la palla però finisce fuori. Al 67’ calcio di punizione di Scarpacci, Testiccioli svetta di testa ma il suo colpo prende la traversa; un minuto dopo Testiccioli suggerisce per il neo entrato Ramoni, che colpisce di sinistro ma Lattanti para a terra. Al 74’ brivido per la retroguardia di casa: Quagliozzi si fa sfuggire un pallone che arriva a Lucarelli, il quale s’invola verso l’area avversaria e serve Espuña, Carducci lo anticipa e blocca la sfera in due tempi. E’ il preludio al gol: altro errore in disimpegno, stavolta di Colonnelli, Tesei ruba palla e conclude due volte, nella prima colpisce male il pallone, nella seconda è implacabile e mette in rete il 2-1. A questo punto lo Juve Club si riversa nella metà campo avversaria e tiene lì il gioco per tutta la parte finale della partita, producendo però solo un’occasione all’89’: Ramoni scatta sulla sinistra e penetra in area dove serve Ancillai, il suo tiro ravvicinato è debole e trova l’anticipo col corpo di Stefano Francia che protegge anche il suo portiere. Si chiude con la grande esultanza del Pian di Pieca per un successo importante e che peserà molto nel prosieguo del campionato.

IL MIGLIORE: Alessio Lucarelli (Pian di Pieca). Da lui partono le azioni più pericolose della squadra e cerca anche la gioia personale: oggi particolarmente ispirato.

IL TABELLINO:

JUVENTUS CLUB TOLENTINO: Carducci 6, Sparapani 6, Fratini 6, Quagliozzi 5,5 (dall’83’ Hoti sv), Scarpacci 5,5, Colonnelli 5, Ancillai 6, Sula 6 (dal 68’ Panunti 5,5), Testiccioli 5,5, Mari 6, Pannelli 5,5 (dal 71’ Ramoni 6). A disp. Elia, Montanari, Tarquini, Carassai. All. Giacconi.

PIAN DI PIECA: Lattanti 6,5, Francia S. 6,5, Bompadre R. 6,5, Funari 6, Ceresani 6.5, Sciamanna 6 (dal 76’ Achilli sv), Fabbioli 6, Francia D. 6,5, Tesei 6,5, Lucarelli 7 (dall’84’ Briganti sv), Espuña 6. A disp. Zaidan, Bompadre D., Salvucci, Nardi, Campugiani. All. Migliorelli.

ARBITRO: Spinazzola di Macerata

RETI: 32’ Mari rig. (JC), 48’ Bompadre R., 76’ Tesei

NOTE: angoli 5-2. Ammoniti Fratini, Scarpacci e Colonnelli (Juventus Club), Bompadre R. (Pian di Pieca). Recuperi 1’ p.t. – 3’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X