Il maceratese Andreozzi al Mugello
si gioca il titolo italiano

MOTO - Appuntamento fissato per domenica. C'è grande attesa nello staff, per un risultato che potrebbe essere storico
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Alessandro Andreozzi

Domenica prossima 23 ottobre il centauro moglianese Alessandro Andreozzi tenterà di diventare campione italiano Moto2 sulla pista del Mugello. Alla sua prima partecipazione al campionato, dopo un anno entusiasmante, con l’ingresso del nuovo sponsor Gesuelli&Iorio spa e l’esordio nel moto mondiale, Alessandro è vicino a coronare questo sogno. La sua infatti sembra una vera e propria favola: salito in sella alla moto per caso dopo aver accompagnato alle prove un amico di scuola, dopo tre anni si è trovato fra i grandi del motomondiale grazie a una wild card ricevuta dalla Federazione per lo straordinario 2011 disputato. Dalla vittoria assoluta oggi lo separano solo pochi punti. Alessandro è secondo in classifica generale. Nonostante infatti sia il pilota con più primi posti nel suo campionato (quattro vittorie su sette gare) si trova a sei punti dalla vetta a causa del ritiro nella prima gara ufficiale. Il pilota è partito già mercoledì per il Mugello e giovedì ha iniziato i test del weekend in vista delle qualifiche di sabato. Con lui c’è il team fatto di soli amici ma grandi appassionati di motociclismo menzionati anche durante le telecronache di Italia Uno da Guido Meda, uno dei primi ad essere stati conquistati dalla spontaneità e dalla passione del Team Andreozzi Reparto Corse. Nella squadra l’ottimismo è palpabile perché Alessandro sta dimostrando la propria superiorità fin dalla seconda gara del campionato. Merito suo e della moto: un prototipo inglese con motore derivato dalla Honda CBR, velocissimo e di soli 140 kg, per il quale ha scelto il numero 21. Il pilota è reduce da una vittoria schiacciante nel gran premio di Vallelunga dello scorso 11 settembre nel quale ha recuperato ben 10 punti al suo più diretto avversario. La scorsa settimana inoltre la squadra ha effettuato dei test positivi proprio al Mugello nei quali ha perfezionato la messa a punto della moto con delle leggere modifiche sia aerodinamiche sia d’assetto che fanno ben sperare. L’appuntamento con la gara che vale il titolo italiano è per domenica alle ore 15.30. La telecronaca sarà trasmessa da Rai Sport più e dai canali Sky Nuvolari (218), SportItalia (Sky 226) e Mototv (Sky 237). Quattordici giri per un totale di settantatre chilometri che dividono Alessandro, il ragazzo salito per caso in sella alle due ruote tre anni fa, dal titolo di campione italiano n°100 del Civ. La Federazione Italiana Motociclismo, nata nel 1911, festeggia infatti quest’anno il proprio centenario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X