Cuore biancorosso
e bocche cucite

SOMMA ALGEBRICA - E nel post-gara di Maceratese-Montegranaro, mister Morreale fa ...il Mourinho
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

somma-algebrica

di Enrico Maria Scattolini

CENTRO SPORTIVO COLLEVARIO Finalmente i lavori sono ripresi. L’impianto dovrebbe essere completato entro novembre. Solo un mese perduto: poco per le proverbiali lungaggini maceratesi. C’e’ chi gongola (+) e chi invece schiuma rabbia (-). Facile indovinare.

NEMO PROPHETA IN PATRIA/1 (-) Seguo con molto interesse le prodezze domenicali di Melchiorri. Una media superiore ad un gol a partita in questa prima parte di stagione (clamoroso il suo poker al “Martini” di Corridonia). Con interesse e, lo confesso, anche con un pizzico di rammarico perché l’attaccante cremisi è nato e cresciuto a Macerata. Ma non ha mai indossato la maglia biancorossa perché allora probabilmente non ritenuto giovanotto meritevole di attenzione da parte degli osservatori locali. L’anno scorso, durante la campagna di riparazione, il nome di Melchiorri, al rientro in attività dopo una lunga assenza, entrò in ballottaggio con quello di Bonsignore, ma alla fine fu preferito quest’ultimo con i risultati che tutti conoscono. Melchiorri ritornò a Tolentino e contribuì decisamente al raggiungimento dei play-off da parte della squadra cremisi.
Fra l’altro si tolse anche la soddisfazione di segnare un gol importante all’Helvia Recina, nel derby.

NEMO PROPHETA IN PATRIA/2 (-) Addirittura paradossale la vicenda di Iacoponi, altro calciatore di talento cremisi. Questi giocava nel settore giovanile della Maceratese. Evidentemente anche lui poco considerato, se passò al Tolentino per una manciata di euro: 500 (sembra). Il fatto è che, successivamente, Iacoponi fu ceduto alla Sambenedettese per (sembra) 70.000 euro.

Campo-Collevario

L'inizio dei lavori al campo di Collevario

MORREALE, allenatore del Montegranaro (-) Interviste del post-derby. Io: ”Complimenti per come ha schierato e per come ha giocato la sua squadra.”
Lui: ”Sì, però gli elogi non fanno punti e noi dobbiamo salvarci.”
Io: ”Perdere all’Helvia Recina può anche starci.”
Lui: ”Non meritavamo la sconfitta. Il primo vantaggio della Maceratese è arrivato su autorete; il secondo, decisivo, dopo il pareggio di Angelini, su un nostro errore.”
Io: ”Però i biancorossi hanno avuto diverse occasioni da gol soprattutto nella ripresa. Paniccià, il suo portiere, è stato bravo a neutralizzarle, oltre agli errori degli stessi attaccanti avversari. Il Montegranaro, anche se minaccioso fino alla fine, ha avuto l’unica occasione di agguantare il pari con quel rasoterra di Viti,deviato miracolosamente in angolo da Carfagna.”
Lui: ”Lei ha seguito la partita da giornalista o da tifoso?”
Io: ”E’ forse lei che ha visto male l’incontro dalla panchina….”
Lui s’inalbera, mi rivolge qualche …complimento personale, e se ne va. Segue uno scambio di “cortesie” lontano dall’occhio della telecamera….bip bip bip. Morreale mi ha ricordato Mourinho, ma è solo un allenatore alla prima esperienza in Eccellenza. Gli auguro di far la stessa carriera, perché è bravo. Però, nel frattempo, gli consiglio di vedersi attentamente in TV gli highlights dell’incontro di ieri. Il tempo non gli manca. Perchè è anche giovane.

CUORE BIANCOROSSO (+)/BOCCHE CHIUSE (-) Direte: che c’azzecca? Beh, tu ammiri una squadra ancora una volta capace, nel finale, di rimettere in sesto il risultato con una grinta straordinaria ed anche con alcune splendide combinazioni (la più bella, a metà ripresa, fra Rosi e Cacciatore); sei coinvolto dall’entusiasmo del pubblico; corri – ovviamente nei limiti consentiti dall’età – negli spogliatoi per fartele raccontare a caldo dai protagonisti….e  trovi invece un addetto stampa sconsolato (l’ottimo Labombarda) da cui ricevi la gelida informazione che non ci saranno dichiarazioni. Uniche eccezioni il cortesissimo Carboni ed alla fine il bravissimo Bucci (forse perché capitano), il quale coglie anche l’occasione per una comunicazione di servizio a Di Fabio (squalifica per somma di ammonizioni, domenica prossima). Sono troppo vecchio per farmene una malattia, che potrebbe  anche risultare letale. Una curiosità, però, mi vorrei togliere. Il ds Cicchi, all’inizio presente in sala stampa, si è poi eclissato per sopraggiunti impegni o per solidarietà con i suoi ragazzi?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X