Colpaccio esterno del Potenza Picena
L’atteso derby va al Chiesanuova

IL PUNTO SUL TORNEO DI PROMOZIONE - Preziosa affermazione lontano dalle mura amiche per la Monteluponese. Vigor Pollenza sempre più ultima
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cento

Il Potenza Picena festeggia il successo ottenuto a Portorecanati

di Federico Bettucci

Complimenti al Potenza Picena, che compie l’impresona della domenica e dell’intero fine settimana andando a violare nettamente il fortino del Portorecanati. La banda di Santoni, con capitan Marco Cento al rientro in campo dopo cinque giornate di squalifica, vince 2-0 chiudendo la pratica nel corso del primo tempo. Anzi, nei primi venti minuti di gioco. Come a dire: noi ci siamo anche quest’anno, e saremo lì in alto a lottare fino alla fine per le posizioni che contano. I marcatori che mandano al tappeto a domicilio la squadra di patron Maresca, sconfitta per la prima volta in casa in stagione, sono Trobbiani in avvio di match e Dell’Aquila (ancora lui) al 20′. Il Portorecanati può recriminare per qualche assenza, ma sono già tre le battute d’arresto (le ultime due consecutive) in sette gare e di questo passo la vetta si allontana sempre di più. Manca un’eternità al termine del torneo, vero, ma una mini crisi al momento sussiste in casa arancione. Il Potenza Picena sale invece a quota 10 (con sei gare e non sette disputate) dopo il secondo hurrà di seguito, anche questo senza incassare reti. L’unica cattiva notizia è l’infortunio occorso a Pigliacampo. L’altro incontro di cartello era quello che metteva di fronte nel derbissimo Chiesanuova e Aurora Treia al Sandro Ultimi. L’hanno spuntata 1-0 i padroni di casa, ancora comunque al di sotto in classifica (7 contro 9) degli acerrimi rivali, portando a casa l’intero bottino e soprattutto l’onore. Una notevole iniezione di fiducia per la formazione di Moriconi in vista dell’immediato futuro. La “stracittadina” la decidono Sampaolesi, in gol quando sta per scoccare la metà della prima frazione di gioco, e il portiere Maccari, autore di almeno tre strepitosi interventi salva risultato. Il terzo colpaccio del settimo turno è quello che mette a segno magistralmente la Monteluponese, che va ad imporsi prepotentemente 3-1 a Cupramarittima al cospetto della Cuprense. Non c’è partita: dopo 5 minuti della ripresa è già 0-3 per effetto delle giocate di Panti, Reucci e Giacomelli. A segno il 7, l’8 e il 9, nell’ordine. Panti agli albori del match dribbla tutti, anche l’estremo difensore avversario, e deposita nella porta sguarnita; Reucci verso la mezz’ora disegna il raddoppio su punizione; lo stesso centrocampista crossa da corner per Giacomelli che in prossimità del primo palo è svelto a fare tris. La Monteluponese (zero pareggi) si proietta in questo modo a quota 6, cogliendo la prima vittoria, i primi punti in assoluto e anche i primi gol lontano dal proprio cortile. L’unico nulla di fatto in nove scontri è quello del Trodica, che pareggia 0-0 a Ripatransone. Il collettivo guidato da Mazzaferro fa un passetto e sale a 11. Non è ancora in grado di risollevarsi, almeno in termini di classifica, il Porto Potenza, che torna a mani vuote da Porto Sant’Elpidio (2-1 per i padroni di casa, secondi ad una sola lunghezza dalla Folgore Falerone capolista). La prestazione è però veramente incoraggiante per il futuro: i rossoneri infatti hanno creato parecchio e solo gli interventi super del portiere di casa hanno negato gioie e soprattutto punti alla squadra di Esposto, a segno al 90′ con l’ex di turno Rossi e ad un passo dal possibile (e anche meritato per la gara disputata) 2-2 con Fabrizi. Peccato. Non male nei primi 25′ anche la Vigor Pollenza, che a Loreto con Ulivello e Acciarresi va vicina al vantaggio esterno ma poi affonda 2-0. La classifica (un solo punticino racimolato) piange. Sul terzo gradino del podio sale la Vis Macerata (13), che vince 2-0 a Servigliano contro il quotato San Marco con i gol di Gentili su rigore e di Di Francesco, entrambi nel primo tempo. Nel girone A impattano 1-1 in trasferta Apiro (a Passatempo) e Matelica (in casa dell’Olimpia Ostra Vetere).

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Giuseppe Santoni (allenatore Potenza Picena). Il Portorecanati è la corazzata che deve ammazzare il campionato, vista anche la campagna acquisti estiva, e in casa aveva sempre vinto. Lui, che dall’estate ha avuto la delusione del mancato ripescaggio, va a vincere meritatamente nella tana degli arancioni per 2-0.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Maccari (Chiesanuova)
2 – Ballini (Vis Macerata)
3 – Conforti (Monteluponese)
4 – Cento (Potenza Picena)
5 – Trobbiani (Potenza Picena)
6 – Rossi (Porto Potenza)
7 – Panti (Monteluponese)
8 – Reucci (Monteluponese)
9 – Dell’Aquila (Potenza Picena)
10 – Gentili (Vis Macerata)
11 – Sampaolesi (Chiesanuova)
Allenatore: Santoni (Potenza Picena)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X