La Maceratese si aggiudica
il nono memorial Maurizio Maceratesi

La squadra B perde ai rigori con il Castelfidardo, i titolari superano la Recanatese grazie alla rete di De Marco. Diversi giocatori in prova. Carlo Bianchini è il nuovo coordinatore del settore giovanile
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

formazione-maceratese

di Filippo Ciccarelli

E’ solo calcio d’agosto, il calciomercato non è chiuso, le squadre non possono essere fisicamente al meglio. Questa è la litania che viene ripetuta, ogni anno, nel descrivere le partite disputate dalle squadre di calcio. Nel caso specifico della Maceratese, oltre alle condizioni di cui sopra, bisogna aggiungere un pizzico di indisponibili ed anche il fatto che, ad eccezione di pochi eletti, la stragrande maggioranza del gruppo è totalmente nuova, e lavora insieme da poco più di due settimane.
Tuttavia la squadra di Di Fabio sembra marciare già bene, e a soli cinque giorni dalla vittoria conquistata contro l’Ancona (e che ai dorici, viste le ripetute polemiche sul presunto comportamento scorretto da parte della Maceratese, non dev’essere proprio andata giù) Giandomenico e compagni conquistano il nono memorial Maurizio Maceratesi. Dopo il match inaugurale, perso ai rigori col Castelfidardo, in cui hanno giocato quattro under, tre ragazzi in prova ed appena due titolari (Grcic e Cucco), la Maceratese ha avuto la meglio della Recanatese grazie alla rete di De Marco. Ai leopardiani non è servita quindi la vittoria per 2-0 contro il Castelfidardo nella partita conclusiva, in virtù dello scontro diretto perso coi biancorossi.
Tutte e tre le squadre hanno dimostrato solidità, compattezza e voglia di vincere; il Castelfidardo ha avuto due occasioni da goal nella gara contro la Maceratese, e solo grazie a Martinelli, sempre reattivo, i biancorossi hanno mantenuto la porta inviolata. E’ pur vero che i ragazzi di mister Di Fabio dopo appena 60 secondi potevano portarsi in vantaggio, ma la palla messa in mezzo dalla sinistra non ha trovato nessuno pronto al tap-in, mentre Coccia, a tu per tu con Ruspantini, ha calciato addosso al portiere biancoverde il pallone da ottima posizione.
C’è da dire che i tanti fuoriquota non hanno sfigurato (Ageyman, Ciabattoni, Romansky sono tutti ragazzi andati in campo dall’inizio e sono del ’93: a centrocampo c’era pure Cacopardo, classe ’94). I volti nuovi, invece, rispondono ai nomi di Marco Di Paolo, difensore classe ’86 ex Montevarchi, Kodra Xhino, ex Centobuchi e scuola Ascoli, giocatore classe ’93 entrato alla mezz’ora, ed Umberto Bigioni, che ha anche vinto il premio riservato al miglior giovane del torneo. Allo 0-0 maturato sul campo seguono i calci di rigore, e dal dischetto sia Grcic che Di Marco sbagliano, mentre i giocatori del Castelfidardo tirano con estrema precisione; inutile il goal della bandiera di Massetti.
Il match con la Recanatese è stato un test ovviamente più probante per la Maceratese, che ha schierato tutti i titolari a disposizione; nonostante diverse assenze (tra cui quella dell’ultimo minuto di Bucci, precauzionalmente a riposo per una storta presa in allenamento) la formazione ha tenuto bene il campo, e non hanno sfigurato né il terzino sinistro Moretti, giocatore in prova del ’92 in passato all’Atri, né il giovanissimo Tartabini, che è del 1995, impiegato come esterno basso di destra. Mister Di Fabio ha optato per un 4-2-3-1, con il croato Grcic che ha giocato centrocampista centrale. C’è però da sottolineare che lo strettissimo (e cortissimo) campo “Fratelli Farina” di Recanati non è certo l’impianto migliore dove si possano esprimere al meglio soprattutto i giocatori che occupano le corsie esterne, posizioni dove la Maceratese ha ottime carte da giocare.
Nonostante ciò c’è lo zampino dei giocatori di fascia Rosi e Massetti sul goal dei biancorossi; il brasiliano riceve un passaggio dalla sinistra di Massetti, addomestica il pallone e mette in area un pallone che De Marco non sbaglia: 1-0. Eppure la prima occasione della partita capita ai padroni di casa, che al minuto 11 liberano un attaccante solo in area di rigore, ma Carfagna è bravissimo ad opporsi. Appena un minuto dopo il goal della Maceratese, che si renderà di nuovo pericolosa al 16′ con Rosi. La Recanatese non ci sta, e sfrutta la velocità e l’intesa del centrocampo per cercare di imbeccare il bomber Chicco, ma la retroguardia biancorossa guidata dalla coppia centrale Benfatto-Cucco risponde con ordine. Sia al 20′ che al 22′ i giallorossi si affacciano dalle parti di Carfagna, cercando il goal del pari, ma è la Maceratese ad avvicinarsi di più al raddoppio con Grcic, che al 35′ coglie la traversa della porta difesa da Canaletti con un bel colpo di testa. Al 44′ Giandomenico spedisce di poco alto un pallone servito da Carboni, una delle tante note positive del centrocampo biancorosso. Finisce 1-0 per la Maceratese (la formula del torneo prevede un solo tempo, della durata di 45 minuti, e subito i calci di rigore in caso di parità).
Al di là della vittoria del torneo, quello che colpisce della squadra è la relativa facilità con cui i giocatori iniziano a trovarsi e ad applicare gli schemi di gioco. Gli esterni rivestono un ruolo molto importante, ma la qualità in mezzo di elementi come Carboni e Giandomenico permette alla Maceratese diverse soluzioni; l’amichevole con la Jesina prevista per stasera fornirà ulteriori indicazioni agli uomini dell’area tecnica, e subito dopo la partita è prevista una riunione del presidente Tardella proprio con mister Di Fabio e con il ds Cicchi, per decidere nel merito delle eventuali correzioni da apportare alla squadra. Proprio il ds Cicchi ha annunciato che il nuovo coordinatore del settore giovanile è Carlo Bianchini, persona d’esperienza che comincerà da subito a lavorare con i colleghi dello staff tecnico.

MACERATESE-CASTELFIDARDO 0-0 (4-1 d.c.r.).
RECANATESE-MACERATESE 0-1 (12′ De Marco).
RECANATESE-CASTELFIDARDO 2-0.

I tabellini:

MACERATESE: Martinelli, Ciabattoni, Agyeman, Di Paolo, Grcic, Cucco, Romansky (30′ Kodra), Bigioni, Coccia, Cacopardo, Massetti.  All. Di Fabio.
CASTELFIDARDO:
Ruspantini, Murazzo, Pucci, Spina, Tombesi, Marabini, Voltattorini (26′ Fagetti), Tedoldi, Cazzella, Machi, Pelliccioni. All. Giudici.

Note: Calci d’angolo 3-2 per il Castelfidardo. Rigori della Maceratese: Grcic fuori, Di Paolo fuori, Massetti goal.

MACERATESE: Carfagna, Tartabini, Moretti, Benfatto, Grcic, Cucco, Massetti, Carboni, De Marco, Giandomenico, Rosi. All. Di Fabio.
RECANATESE:
Canaletti, Torregiani, Bruciapaglia, Santini, Patrizi, Agostinelli, Marchetti, Moretti, Chicco. All. Omiccioli.

Marcatore: De Marco al 12′. Calci d’angolo 4-0 per la Maceratese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X