Settempeda, Tiranti man of the match:
“Dedico la mia rete alla squadra”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
TIRANTI-MICHELE

Michele Tiranti

Il volto felice del dirigente Gianni Scarpeccio con il “dammi cinque” ai più stretti collaboratori è la prima immagine festosa della Settempeda al termine dello spareggio play-off del girone F che ha sancito la superiorità dell’undici biancorosso sui “cugini” gialloblu. “È stata una bella festa di sport – ha detto il co-presidente non giocatore Sandro Teloni – in cui a vincere è stata l’intera città di San Severino. Non è stato facile aver ragione del Serralta che, non lo dimentichiamo, è la miglior difesa del campionato. Per nostra fortuna la conclusione insidiosa di Tiranti al 37’ ci ha portati in vantaggio e, da quel momento, abbiamo potuto gestire il risultato senza rischi eccessivi. Ringrazio i ragazzi per lo sforzo profuso e per le due partite impeccabili a cui hanno dato vita dopo lo 0-2 di Castelraimondo ed i nostri avversari, con la cui dirigenza abbiamo deciso di esporre un cartellone di augurio bi-partisan a beneficio di un intero centro. A vincere agonisticamente è stata la Settempeda, ma in generale tutta San Severino. È questo il mio modo di vedere lo sport. Contesa sana e senza screzi”. Qualcuno ha toccato ferro al momento della notizia che ad arbitrare era stato indicato Bruni di Fermo, lo stesso direttore di gara della finale play-off dell’anno scorso in cui a prevalere fu invece la Folgore. “Io non sono superstizioso – taglia corto Teloni – ed anzi ho dovuto fare i salti mortali nel tentare di non scoprirmi per la festa a basa di “hasado” che con l’apporto di capitan Mengani ho organizzato in serata a casa mia. Il mondo del calcio, del resto, ha i suoi riti. Ora attendiamo di conoscere i nostri avversari ma penso che chiunque ci affronti dovrà farlo senza snobbarci. La Settempeda vista di recente è decisamente affidabile. Sono fiducioso per il prosieguo dei play-off”. Michele Tiranti, ex ala della Cingolana, è l’autore di tutti e tre i gol realizzati finora dalla Settempeda nella “lotteria” dei play-off. “Dedico la mia rete di oggi alla squadra. Sono stato un po’ fortunato – riconosce l’attaccante biancorosso – perché al momento di convergere al centro dell’area e di far partire il sinistro, Natali si è frapposto ed il  pallone si è impennato, ingannando Sorichetti. Ora diventa dura, ma anche più elettrizzante”. Il parere finale lo dà il senatore Emanuele Ruggeri, l’”eterno”: “Abbiamo ripetuto la gara perfetta interpretata contro la Folgore al ritorno, meritando il successo finale per il numero di occasioni create e perché non abbiamo concesso ai nostri avversari praticamente nulla. Complimenti al Serralta per la partita corretta a cui ha dato vita. Giocare così è sempre un piacere. Se continuiamo ad interpretare le gare in questa maniera possiamo giungere al traguardo che ci siamo prefissati”. L’ascesa in 1^ Categoria dovrà passare attraverso due triangolari consecutivi. Perché delle 9 vincitrici dei rispettivi giorni di 2^ Categoria ne resterà una sola.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X