La Robur Macerata
è campione provinciale

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Robur-Juniores

La formazione della Robur Juniores

Dopo circa un decennio trascorso per lo più ad ingoiare bocconi amari, piuttosto che festeggiare successi in grado di rinverdire antichi fasti della ultracentenaria storia della Robur Macerata, domenica scorsa a Caldarola la squadra Juniores bianconera, guidata dal debuttante mister Rolando Peroni, è tornata a riconquistare un titolo provinciale di categoria. L’impresa era sfuggiata, per una manciata di punti, la scorsa stagione quando alla guida della formazione salesiana maceratese c’era il bravo tecnico Gabriele Soldini che era riuscito a valorizzare molti ragazzi portandoli al debutto nella prima squadra per cui – quest’anno –  la dirigenza di Viale Don Bosco capitanata dal vice presidente Riccardo Russo e dal team manager Leonardo Monteverde aveva puntato decisamente a confermare (o magari migliorare) l’eccellente traguardo già raggiunto nel 2010. E’ stata una stagione quasi sempre all’inseguimento dell’accoppiata Junior Matelica ed Appignanese che vantavano organici di ottima levatura tecnica ed il vero epilogo si è avuto solo nelle ultimissime giornate quando la formazione appignanese si è inaspettatamente sciolta come la neve ai primi raggi di sole e la squadra matelicese ha iniziato a mostrare qualche cedimento sotto l’insistente pressione dell’inseguitrice Robur Macerata. Chiusa in perfetta parità la regular season, per assegnare il titolo provinciale la FIGC disponeva la gara di spareggio disputata a Caldarola dove la formazione di Macerata ha regalato emozioni forti (dal 3-0 del primo tempo al clamoroso recupero del Matelica nella ripresa, per arrivare al 4-3 finale siglato sul filo di lana da uno straordinario David Ricci autore di una tripletta personale) fino al tripudio del triplice fischio del direttore di gara che sanciva un successo che è figlio della grande forza di volontà di un gruppo straordinario come quello targato Juniores Robur dei vari Michele Angiolani, Simone Masini, Gianluca Gentilucci, Mirko Pizzichini, David Ricci, Lorenzo Campogiani, Giacomo Sinigallia, Giacomo Gentilucci, Matteo Caproli, Riccardo Mangia, Edoardo Angiolani, Filippo Micozzi, Matteo Capponi, Luca Ciprini, Leonardo Perticarari, Andrea Merlini, Nicola Gigli, Luca Moretti, Matteo Taruschio, Jacopo Cipriani, Lorenzo Cioppettini e Leonardo Bartolini. Ventidue autentici guerrieri, guidati con entusiasmo da mister Peroni Rolando ma tenuti sempre saldamente con i piedi a terra dal dirigente Leo Monteverde e dal presidente Riccardo Russo. Proprio questi ultimi, al termine della bellissima stagione che comunque prosegue con gli spareggi a livello interprovinciale per poter accedere alla prossima stagione al Campionato Regionale, hanno voluto pubblicamente ringraziare la squadra e gli appassionati genitori che hanno affrontato ogni sacrificio logistico pur di vedere i ragazzi sempre al meglio della condizione, così come le formazioni degli Allievi e quella del Calcio a cinque che in situazioni di emergenza hanno messo a disposizione i propri tesserati per completare l’organico della Juniores. E’ stato un autentico successo di “squadra”, peccato che la prossima stagione molti di questi ragazzi non saranno più in età per disputare il campionato Juniores e molti altri non saranno disponibili perché si trasferiranno in altre città per gli studi universitari. Nessun dramma: in casa Robur sono abituati alle situazioni di emergenza e gli oltre 200 tesserati del settore giovanile garantiranno il naturale ricambio generazionale di ogni nuova stagione, magari sognando un bis per il titolo appena conquistato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X