Mandrelli suggerisce
assessori del Pd Macerata

- caricamento letture

pd_mandrelli

Stefano Di Pietro, Andrea Tonnarelli, Bruno Mandrelli, Alessia Scoccianti e Paolo Micozzi

di Alessandra Pierini

Non ci sarà nessun maceratese del Pd nel consiglio provinciale (l’unico rappresentante certo del capoluogo è Massimiliano Bianchini de “La Nostra Provincia”) ma Bruno Mandrelli, segretario del Pd cittadino propone gli esponenti del suo partito per ruoli amministrativi nella nuova Giunta: «La nostra proposta politica è stata compresa – ha detto questa mattina in conferenza stampa – c’è una sconfitta della proposta di Berlusconi e la Lega, partito dalle pulsioni ignoranti e separatiste che avanza, perciò il nostro progetto che vede l’alleanza di forze moderate per il rispetto della democrazia e della costituzione potrebbe diventare un modello. Il centro sinistra quindi vincerà a Macerata e il nostro partito si mette a disposizione per dare un contributo forte, generoso e indispensabile per la Provincia che deve per forza essere legata al suo capoluogo».
Mandrelli è fiducioso ma analizza in maniera critica i risultati: «La partita del ballottaggio si gioca sull’affluenza che avrà un calo fisiologico. Nei prossimi giorni inviteremo a non disertare i seggi né per il ballottaggio né per i prossimi referendum». Mandrelli ha anche sottolineato l’importanza della componente giovane del Pd: «E’ stato il movimento dei giovani ad organizzare l’incontro con D’Alema e proprio grazie alla loro partecipazione convinta D’Alema ha deciso di tenere giovedì scorso un comizio a Macerata dove non era previsto un suo intervento. Sono quindi per noi una forza ». Idee chiare del segretario anche in merito al ballottaggio: «Il dialogo con Sel continua e mi auguro vada a buon fine. Con Sel il modello Marche potrebbe allargarsi e avere una forza ancora più compatta». Per finire Mandrelli ha parlato del Comune di Macerata dove gli equilibri, secondo lui, sono stabili: «A Macerata il voto per il Pd non è stato punitivo ma abbiamo confermato le nostre percentuali. Alcune forze politiche alleate hanno chiesto un confronto e degli accertamenti e da parte nostra è normale metterci a disposizione. Parleremo tenendo ben presente che le priorità del Pd sono il parcheggio a Nord, la realizzazione del polo natatorio di Fontescodella e la riforma dello statuto dello Sferisterio».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X