Esse-ti Loreto, la carica di Voronina:
“Un’occasione magica questa finale”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tetiana-Voronina

L'opposta della Esse-ti Loreto Tetyana Voronina

Proseguono a pieno ritmo gli allenamenti della Esse-ti Loreto: è ormai partito il conto alla rovescia per l’esordio nella finale playoff promozione, la serata di sabato a Chieri (gara 1 si gioca alle 20.30) è alle porte. Si troveranno di fronte seconda e quarta classificate in regular season, con alle spalle già tre precedenti in questa stagione, le due gare di campionato (finite in favore di Chieri) e la semifinale di Coppa Italia (3-0 per Loreto). Due squadre che, quindi, si conoscono bene. Lo sa anche Tetyana Voronina, opposta ucraina della Esse-ti, reduce da due belle prestazioni nella semifinale con Pomezia: “Nell’ultima partita siamo stati un po’ basse nelle percentuali in attacco sulla prima azione, per il resto però abbiamo giocato una gran partita in difesa e siamo andati bene a muro. Se miglioreremo anche questo aspetto, aumenteremo le nostre possibilità di arrivare al successo anche nella finale playoff”. Voronina già studia l’avversario per capire bene la strada in vista di gara 1 di finale: “La forza di Chieri è la Zetova, è un attaccante di riferimento, se è in giornata buona può dare un contributo determinante. Ma se noi giochiamo tutte unite, di squadra, e cerchiamo di contenere l’opposta bulgara, potremo fare bene contro le piemontesi. Chieri comunque, al di là della Zetova, ha un gioco ben distribuito dalla palleggiatrice Giogoli: ci saranno diverse difficoltà, ma senza paura e con la forza del gruppo proveremo a superarle”, dice l’ucraina. Infine, una considerazione su un nuovo appuntamento della sua carriera da parte di Tetyana Voronina (per lei anche una finale scudetto vinta con la maglia di Bergamo), con tanta fiducia e voglia di fare bene ancora: “Questa finale per me significa tanto, ho già vissuto molte esperienze, e ora siamo arrivati al momento in cui o vinci tu o vince il tuo avversario. Ho giocato una finale playoff in A1 con Bergamo, ma ogni anno è un’esperienza diversa: per ogni atleta è una magia vincere, aggiungere un pezzo importante alla propria carriera, e questa è un’altra occasione. A casa c’è mia figlia che aspetta sempre il mio ritorno con un’altra medaglia…e forza Loreto!”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X