Esse-ti Loreto, Cibele e Mastrodicasa
pensano già alla finale con Chieri

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mastrodicasa

Un attacco della centrale Federica Mastrodicasa

Un traguardo importante, per questa squadra e per la tradizione della Pallavolo Loreto: la Esse-ti è in finale promozione per l’A1, ultimo atto di una stagione già da ricordare per la conquista della Coppa Italia di serie A2. E’ dolce in casa biancoblu il post semifinale playoff con Pomezia, il successo per 3-1 di mercoledì sera in gara 2 ha chiuso la serie (Loreto, quarta in regular season, ha eliminato le laziali, arrivate terze), completando l’opera dopo il blitz di sabato scorso in trasferta. Una partita, gara 2, che ha entusiasmato il pubblico del PalaSerenelli per l’intensità messa in campo dalla Esse-ti Loreto, in particolare dal terzo set in poi. Ora weekend di riposo meritato e da lunedì si riprende a pensare alla finalissima promozione da giocare al meglio delle cinque partite con la Famila Generali Chieri: si inizierà in trasferta sabato 14 maggio. Le parole del dopo gara 2 con Pomezia sottolineano l’importanza del risultato raggiunto e la felicità delle ragazze biancoblu. A partire dal capitano Esse-ti, la brasiliana Cibele: “Abbiamo giocato bene dall’inizio alla fine, imponendo il nostro ritmo e mettendo Pomezia in difficoltà, è stata una grande gioia per tutti quanti. Per loro questa era una partita fondamentale, il primo set hanno messo tutto in campo. Ora la finale, qualsiasi avversario è difficile, noi dobbiamo giocare al massimo. Siamo felicissime, è una grossa soddisfazione, abbiamo lavorato tutto l’anno in palestra per arrivare a questo punto. Chieri è una squadra molto forte, ma abbiamo fatto vedere che possiamo essere alla loro altezza, quindi ce la giochiamo”, dice la schiacciatrice verdeoro. Top scorer del match, Federica Mastrodicasa tra attacco e servizio è stata la spina nel fianco di Pomezia in gara 2: “Una gran partita per me, ma contava soprattutto vincere, ci tenevamo a fare bene e ad andare in finale, per il lavoro fin qui svolto – dice la centrale della Esse-ti – La vittoria in Coppa Italia a Santa Croce ha dato sicurezza al nostro gioco, ora ce la metteremo tutta. I playoff sono un campionato a parte, Chieri è una squadra molto forte tecnicamente, ma potrà essere una sfida aperta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X