Matelica in festa
La Promozione arriva con 90′ d’anticipo

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN PRIMA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matelica-partecipante-al-campionato-di-prima-categoria-girone-C

La formazione del Matelica neo promossa in Promozione

di Enrico Scoppa

Il Matelica è promosso. I biancorossi di mister Palombi hanno ribadito il primato in classifica, quando mancano soltanto novanta minuti alla conclusione della stagione il team del presidente Canil è irraggiungibile visto il più quattro vantato in classifica nei confronti del Montelupone che ha cercato di contenere Adili e compagni, i quali hanno meritato di vincere il campionato. La squadra ha dimostrato di essere davvero una grande squadra. Per l’occasione è stata seguita anche da un bel gruppo di tifosi a Capodarco. La capolista del girone C ha conquistato l’undicesima vittoria esterna stagionale: un record. Aveva detto nel corso della settimana, a più riprese, il tecnico dei matelicesi Palombi: ”Ragazzi dobbiamo chiudere il conto con la classifica nella gara con la Futura”. Il Comunale di Capodarco è stato il teatro di una sfida che ha regalato una promozione costruita nel corso di una fantastica stagione. La squadra ha giocato la sua gara come si conviene ad una regina. Subito pericoloso il Matelica, si è capito subito quale fossero i loro intendimenti. Già al 4’ Dolce con un pallonetto mette in allarme la retroguardia fermana che deve guardasi, poco dopo le spalle dall’attacco di Fede ma la conclusione del bomber non fa paura. Matelica mantiene le redini del gioco ma al 16’ Futura che fa gridare al gol attraverso una bella manovra Fiumaroli-Agostini, tiro del bomber, Marsili ormai battuto, Rossi evita il peggio. Belgrado salva la sua porta da sicura capitolazione al 35’, la conclusione è di Sparvoli. Parte forte il Matelica in avvio di ripresa. Al 50’ colpo di testa di Fede che fa gridare al gol che arriva puntuale al 55’: cross di Bruffa dalla corsia, Fede raccoglie, controlla e non sbaglia regalando il vantaggio della capolista portando a venti le reti realizzate in campionato. Uno straordinario Ruggeri, 70’, trova il modo di infilare il pallone all’incrocio dei pali: nulla da fare per Belgrado. Cinque minuti dopo Adili porta a tre le reti della contesa. La bandiera della Futura la salva il neo entrato Massucci. Al triplice fischio finale scoppia la festa in casa del Matelica. Giusto così.

il tabellino:

FUTURA’96: Belgrado,Verducci,Grifi,Centanni,Marconi,Silla,Zamar(57’Massucci),Conte, Agostini,, Vrioni(63’ Birilli), Fiumaroli. A disp.:Vallesi, Acciarri,Pagliarini,Alessiani, Strovegli. All.: Grifi e Marconi.

MATELICA: Marsili, Orlando, Sparvoli, Resuli(60’ Vanità), Rossi, Palombi, Dolce(65’ Adili), Carbone, Fede, Ruggeri, Bruffa(80’ Ilari). A disp.:Sulejmani, Mattioli, Girolamini, Zuccaro. All.: Francesco Palombi.

ARBITRO: Silvestrini di Pesaro.

RETI: 55’ Fede, 70’ Ruggeri, 75’ Adili, 86’ Massucci.

NOTE – Spettatori 250 circa.Ammoniti: Centanni, Vrioni, Agostini,Adili. Angoli:4-7. Tempi di recupero: 2’+ 5’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X