Terza categoria, l’Avis Ripe vince a Visso
ed ipoteca la promozione

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
AVIS-RIPE

La formazione dell'Avis Ripe San Ginesio

 

 

di Luigi Labombarda

 

L’Avis Ripe San Ginesio compie un grande exploit andando a vincere 3-2 lo scontro diretto sul campo del Visso, recupero valido per la 6° di ritorno del girone H di Terza categoria. La gara è stata molto combattuta da entrambe le formazioni, nonostante un terreno di gioco appesantito dalla pioggia. Il Visso si porta in vantaggio dopo quattro minuti con un’autorete di Michele Calvigioni, che devia alle spalle del proprio portiere Caproli un calcio di punizione avversario, ma l’Avis Ripe pareggia al 22’ con Scagnetti, anche lui su punizione. Nel secondo tempo gli ospiti piazzano l’uno-due (che risulterà decisivo) nel primo quarto d’ora, andando a segno prima con un bel diagonale ancora con Scagnetti (16° gol in campionato), poi con un colpo di testa di Paoloni (arrivato a 13 reti stagionali) su assist di Passarini. Il Visso resta in dieci uomini ma riesce ad accorciare le distanze al 65’ con un calcio di punizione di Remigi, deviato in barriera da Farroni, ma i ragazzi di mister Bonifazi non riescono a completare la rimonta e così devono cedere l’intera posta in palio per la prima volta in questa stagione sul proprio campo. L’Avis Ripe San Ginesio allunga quindi in vetta al girone H, portandosi a 50 punti (+6 sui gialloblù vissani) ma guarda con un certo timore alla trasferta di sabato a Morrovalle, che arriva a sole 48 ore da questa impegnativa sfida. Mercoledì pomeriggio era in programma un altro recupero dello stesso girone ma la partita Vigor Sarnano-Colmuranese è stata nuovamente rinviata a causa della pioggia battente che ha reso impraticabile il campo di gioco di Colmurano (si era deciso, infatti, di giocare su questo campo dopo accordi tra le due società). Mercoledì è scesa in campo anche la Vigor Montecosaro, impegnata nel triangolare inter-provinciale della Coppa Marche, ed ha perso 3-2 a Fano contro la Futura ’98 (per gli arancio-verdi a segno Monaco e Barboni). Se il team di Roscioli vorrà proseguire il suo cammino nella fase regionale dovrà battere con almeno 2 gol di scarto il Real Osimo nella terza gara in programma il 30 marzo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X