Lube, alle porte il ritorno
della Challenge Cup
con il Patrasso

Domani al Fontescodella si gioca alle 18.00. Per la finale basta vincere
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Omrcen-2-198x300

Il capitano della Lube Igor Omrcen

Un ultimo sforzo per scrivere un’altra importante pagina della storia biancorossa. Domenica alle 18.00 la Lube Banca Marche scenderà in campo al Palasport Fontescodella di Macerata per affrontare i greci del EA Patron Lux di Patrasso, nella gara di ritorno della semifinale di GM Capital Challenge Cup 2011. E dopo l’importante vittoria centrata in trasferta mercoledì sera (3-1), per conquistare l’atto conclusivo dell’unico trofeo continentale che ancora manca nella prestigiosissima bacheca della società cuciniera, occorrerà vincere anche questo secondo match con qualsiasi punteggio, onde evitare di assegnare il destino della qualificazione al risultato del Golden Set. Per i maceratesi sarebbe la sesta finale di una coppa europea conquistata negli ultimi dieci anni (1 di Champions League e 4 di coppa Cev), con l’unica sconfitta risalente alla stagione 2002/2003, quando una Lube Banca Marche decimata dagli infortuni (i martelli Marco Bracci e Wout Wijsmans dovettero addirittura alternarsi nel ruolo di centrale) si arrese a Jesolo contro la Sisley Treviso. La squadra di Mauro Berruto è tornata a lavorare in palestra quest’oggi dopo il rientro da Patrasso, avvenuto ieri sera. L’unico nodo da sciogliere per il tecnico torinese riguarda la disponibilità del centrale francese Romain Vadeleux, assente in Grecia per una contusione al pollice della mano destra rimediata nell’ultima partita di campionato.

PARLA IGOR OMRCEN: “In Grecia – spiega il capitano – dopo un primo set che ci è sfuggito nel finale a causa di alcuni nostri errori siamo riusciti ad imporci nettamente facendo valere tutte le nostre qualità tecniche, e portando a casa una vittoria importantissima ai fini della qualificazione. Attenzione però, perché pensare di avere già in tasca la finale sarebbe assolutamente sbagliato. Vero che nella partita di andata abbiamo dimostrato di essere più forti del Patrasso, ma nella pallavolo di oggi le sorprese sono sempre dietro l’angolo, e quindi per evitare brutti scherzi bisognerà affrontare questa sfida di ritorno come se partissimo da zero a zero. Potremo contare sul supporto del nostro pubblico, e questo rappresenta indubbiamente un altro punto a nostro favore, ma la gara va giocata al massimo. Oltretutto, l’eventuale finale di andata si giocherebbe per la prima volta al Fontescodella di Macerata, dunque si tratterebbe di un vero e proprio evento, senza precedenti per questa società e per questi tifosi. E’ un regalo che vogliamo assolutamente fare ad entrambi, ma anche a noi stessi, che a questa competizione teniamo davvero molto”.

BIGLIETTI – Come ricordato più volte nei giorni scorsi, la gara di semifinale di GM Capital Challenge Cup con il Patrasso non è compresa in abbonamento. Domenica il botteghino sarà aperto dalle 8.30 alle 12.00, e dalle 16.00 fino all’inizio della partita. I prezzi sono invariati rispetto al campionato: 20 Euro per il settore nero (ridotti 15 euro) e 10 Euro per quello Rosso/Verde (ridotti 7 Euro).

GLI ARBITRI – Lube Banca Marche-EA Patron Lux sarà arbitrata dal polacco Piotr Dudek e dal tedesco Frank Garthoff. Nel ruolo di Cev Supervisor il belga Etienne Mertens.

OGGI L’ALTRA SEMIFINALE – La gara di ritorno della seconda semifinale di GM Capital Challenge Cup, tra i turchi dell’Arkas di Izmir e gli austriaci del Posojilnica AICH/DOB si giocherà In Turchia con inizio alle ore 18.30 italiane. La gara di andata è stata vinta a sorpresa dalla formazione austriaca al tie break, per conquistare la finale la quotatissima squadra turca allenata da Glenn Hoag (in rosa l’ex martello di Piacenza Bravo e l’ex padovano Meszaros) dovrà dunque prima vincere la partita, e poi anche il successivo Golden Set. Anche la finale della competizione si giocherà con gare di andata e ritorno (8 o 9 marzo, 12 o 13 marzo). In caso di passaggio del turno la Lube Banca Marche giocherebbe in casa la prima partita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X