Potenza Picena a -1 dalla vetta
Due punti buttati all’aria
per la Vigor Pollenza

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Potenza-Picena2-300x138

La formazione del Potenza Picena

di Federico Bettucci

Meno uno. Turno di campionato numero 26 che avvicina il Potenza Picena alla vetta: la Monturanese (fermata sul pareggio) è distante una sola, misera, lunghezza. Il fine settimana sorride anche al Portorecanati, ora terzo, al Porto Potenza e al Trodica. L’incontro di maggiore interesse della giornata è andato in scena a Potenza Picena, dove l’armata di Santoni stende un coriaceo Arquata per 2-1 e si candida ufficialmente per la vittoria finale del campionato e per il paradiso dell’Eccellenza. Il primo tempo fa registrare la supremazia locale, testimoniata da almeno quattro conclusioni importanti, su tutte quella di Thiam che si infrange sul palo. Nella ripresa dopo soli 4 giri di lancette Gibbs ammutolisce i presenti segnando dagli undici metri, ma la reazione del Potenza Picena è da grande, grandissima squadra: dopo altri sfortunati tentativi non tramutati in rete, arriva la rete del pari, sugli sviluppi di una mischia, siglata dal nuovo entrato Properzi e successivamente quella del sorpasso definitivo, siglata da Cento di testa su punizione scagliata da Liberti. Per entrambi i marcatori potentini si tratta del secondo sigillo stagionale, per la loro squadra è la decima vittoria casalinga (nessun altro ha fatto tanto), la più bella. Riecco il Portorecanati. Dopo due pari ed altrettanti ko nelle ultime quattro uscite, la compagine di Busilacchi vince 2-0 in casa della Folgore Falerone. La pratica si risolve ad inizio secondo tempo, quando dopo 8 minuti un missile di Amadio (poi sostituito da Sturba ad un quarto d’ora dal termine) sblocca il risultato e dopo altri 4 i padroni di casa rimangono in inferiorità numerica. Il timbro che mette la parola fine alla contesa è del nuovo entrato Garcia, a 7 dalla fine. Quinto successo esterno per il Portorecanati, che con 38 gol realizzati vanta l’attacco più prolifico del girone, al pari di Porto Sant’Elpidio e Pagliare, e che si assesta sul terzo gradino del podio, a meno 5 da quello più alto. La continuità è la caratteristica nuova del Porto Potenza, che coglie la terza vittoria di seguito dopo un inizio di 2011 altalenante. Davanti al proprio pubblico, la formazione di Cantatore si impone per 3-1 sulla Cuprense, irrompendo in zona playoff, un punto dietro al Portorecanati e con la compagnia di Porto Sant’Elpidio ed Arquata. I rossoneri, al secondo 3-1 interno consecutivo, sfornano una prestazione convincente, che lascia ben sperare per il proseguo della stagione. Passati in svantaggio ad inizio ripresa, Tartufoli e soci ribaltano prepotentemente le sorti del match con Paniconi (corner di Tartufoli, aggancio in area e tocco in rete al 13′), Mazzieri (ancora su azione di calcio d’angolo, appena 3 minuti dopo) e proprio con Tartufoli (con assist di tacco di Marinelli, in chiusura). Sconfitto il Chiesanuova a Pagliare per 1-0, sono i locali ad avvicinarsi alle prime 6, mentre la formazione di Moriconi perde un pò di terreno, rimanendo comunque ancora a debita distanza (più sette) sulla zona playout. Nel primo tempo un’ottima chance per Sampaolesi, nella ripresa, quando il pari a reti bianche sembrava deciso, la rete dei padroni di casa a 6 minuti dal fischio finale. Il Trodica parte fortissimo nella sfida da non fallire con il Sirolo Numana: dopo 6 minuti colpisce Bartolucci. Il vantaggio resisterà fino alla fine, malgrado il rosso a Pazzelli che costringe i padroni di casa a difendere l’esiguo vantaggio in un uomo in meno. I tre punti valgono una decisa e preventiva ipoteca sulla permanenza in Promozione. La Vis Macerata (rete di D’Angelo su rigore procurato da Gentili) cade 2-1 a Campiglione. Due punti buttati dalla Vigor Pollenza, che sì allunga la striscia positiva dopo l’avvicendamento in panchina, ma che non conquista l’intera posta in palio in una gara da vincere, in casa contro il Petritoli, ultimo. Finisce 2-2: Giannandrea (decima marcatura stagionale) con un tiro da fuori al quarto d’ora e Mogetta con un’incornata dieci minuti più tardi ribaltano lo svantaggio iniziale, ma nella seconda frazione di gioco giunge il pareggio del Petritoli che lascia l’amaro in bocca.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Marco Cento (Potenza Picena). L’esperto difensore classe ’76 decide di realizzare il suo secondo gol in campionato in un match che rappresenta una tappa fondamentale nella rincorsa al primo posto. Cento sigla la rete del 2-1 colpendo di testa dopo un traversone su calcio di punizione battuto da Lberti. L’Arquata è sconfitta, la Monturanese è vicina grazie alla sua deviazione. Determinante.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Rinaldesi (Trodica)
2 – Mazzieri (Porto Potenza)
3 – Cannuccia (Portorecanati)
4 – Cento (Potenza Picena)
5 – Liberti (Potenza Picena)
6 – Talevi (Portorecanati)
7 – Mogetta (Vigor Pollenza)
8 – Garcia (Portorecanati)
9 – Amadio (Portorecanati)
10 – Bartolucci (Trodica)
11 – Properzi (Potenza Picena)
Allenatore: Santoni (Potenza Picena)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X