Brutto passo falso della Lube
A Castellana è fatale il tie break

VOLLEY A1 - I biancorossi offrono una prova mediocre in Puglia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Omrcen2-254x300

La grinta di Igor Omrcen, non sono bastati i suoi 29 punti alla Lube

Sull’infuocato campo di Castellana Grotte la Lube Banca Marche rimedia la quinta sconfitta stagionale al tie break (su otto disputati), con il punto conquistato che allontana i biancorossi dal secondo posto di Cuneo (ora a +4) ma a sua volta basta invece per allungare il vantaggio sulla quarta in graduatoria, Treviso, sconfitta a Monza ed ora lontana dai biancorossi cinque lunghezze. Per la squadra di Mauro Berruto, cui non è bastato un super Omrcen (29 punti col 56% in attacco su 39 palloni, 4 muri e 3 ace) l’occasione di riscattarsi subito in campionato arriverà già domenica prossima, quando scenderà in campo al Palasport Fontescodella (ore 18.00) per affrontare l’Andreoli Latina.

La cronaca
1° SET – Martino ancora a mezzo servizio ed utilizzabile per i soli fondamentali di seconda linea, biancorossi dunque in campo con Vermiglio-Omrcen, Podrascanin-Stankovic, Conte-Savani, Paparoni libero. I padroni di casa si schierano invece con Falaschi-Milushev, Rak-Cozzi, Dvoranen-Rodriguez, Cicola libero. Si cammina punto a punto fino al 16-17, poi il nuovo break dei pugliesi che arriva con un errore in attacco di Facu Conte (16-18). Berruto ferma subito il gioco con un time out, ma al rientro in campo arriva il terzo ace di Rak (solo 45% di positività in ricezione per i maceratesi) che rilancia Castellana a +3. Entra Lampariello (al posto di Savani) per rafforzare la ricezione, c’è comunque il muro di Rodriguez su Omrcen che lancia i pugliesi sul 20-16. Esce Omrcen per Van Walle, e nell’azione successiva arriva il primo tempo out di Podrascanin che consegna definitivamente il set agli avversari. Castellana Grotte vince 25-20.

2° SET – Sul 14-8 per i biancorossi Gulinelli prova ad invertire la rotta inserendo Paolo Torre al palleggio, ma la Lube Banca Marche è ormai imprendibile: la squadra di Berruto conduce 16-11 al secondo time out tecnico, 18-12 dopo il muro di Podrascanin su Dvoranen, che lascia poi il posto a Gallotta. I biancorossi chiudono sul 25-20 con Podrascanin.

3° SET – Lube avanti 8-2 al time out tecnico con un errore in attacco dello spagnolo, sul 9-2 il tecnico di casa cambia la diagonale inserendo Falaschi e Guerra per Torre e Milushev, ma la musica non cambia. La Lube vola sul 13-7 con l’errore al servizio di Rodriguez, 20-12 dopo il gran diagonale di Facu Conte che chiude un lungo scambio. L’argentino firma anche l’ace del 21-19 che chiude virtualmente il set, nel cui finale si vede anche Martino in campo, per un giro in seconda linea. Finisce 25-18, dopo un errore al servizio di Milushev.

4° SET – Si cammina punto a punto fino al 20-21, con Igor Omrcen trascinatore dei biancorossi e Rodriguez dei pugliesi. Poi il break di Castellana, con un contrattacco di Milushev che scrive il 22-20 per i padroni di casa, costringendo Berruto al time out. La parità arriva a quota 23 con un ace di Omrcen (time out per Gulinelli), si va dunque ai vantaggi dove risulta decisivo un muro di Rodriguez su Omrcen, per il 26-24 dei pugliesi che vale il tie break.

5° SET – Il muro di Milushev su Savani vale il primo break per i padroni casa, avanti 3-1. Si mette ancor più in salita il cammino dei biancorossi dopo il muro di Dvoranen su Omrcen che vale il 5-2 per Castellana, 6-2 dopo un attacco out del croato. L’errore in attacco di Rak riporta la Lube a -2 (4-6), ma i pugliesi conducono 8-4 al time out tecnico dopo un mani out vincente di Dvoranen. La squadra di Berruto si rifà viva con un muro di Omrcen (6-8), ma la partita si chiude virtualmente quando Dvoranen segna il punto del 10-6 con un ace favorito dal nastro, e l’ex di turno Stefano Patriarca chiude la strada a Conte con il muro dell’11-6. Finisce 15-9, dopo un errore al servizio del neo entrato Lampariello.

Il tabellino:

CASTELLANA GROTTE: Milushev 21, Rak 11, Pagano n.e., Cozzi 11, Guglielmi (L2), Guerra 1, Patriarca 1, Falaschi 3, Torre, Dvoranen 9, Rodriguez 18, Gallotta 1, Cicola (L1). All. Gulinelli.

LUBE BANCA MARCHE: Lampariello 1, Savani 11, Paparoni (L1), Vermiglio 1, Marchiani n.e., Conte 14, Stankovic 7, Vadeleux, Van Walle, Cacchiarelli (L2), Omrcen 29, Podrascanin 10. All. Berruto.

ARBITRI: Balboni (TO) – Cerquoni (PV).

PARZIALI: 25-20 (27’), 20-25 (26’), 18-25 (25’), 26-24 (32’), 15-9 (14’).

NOTE: Spettatori 1200, incasso Euro 10000. Castellana bs 16, ace 4, muri 16, errori 9, ricezione 49% (27% prf), attacco 50%. Lube bs 21, ace 6, muri 9, errori 8, ricezione 48% (28% prf), attacco 50%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X