Maceratese, Cherri controcorrente:
“Contro l’Ancona la gara più facile”

Il Ds: "Sono convinti di farci tre gol ma ci faremo rispettare". Diretta radio su CM
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il ds della Maceratese Luciano Cherri

di Andrea Busiello

Ormai siamo alla vigilia del big match d’Eccellenza all’Helvia Recina tra Maceratese ed Ancona. Dal capoluogo dorico, stando alle ultime informazioni, sono stati venduti 250 biglietti ma non è escluso che all’ultimo minuto la truppa di fede anconitana possa aumentare vertiginosamente, come paventato dai più in settimana. La Maceratese arriva a questa sfida con il morale sotto i tacchi dopo le tre sconfitte consecutive maturate in campionato ma il ds Luciano Cherri è tranquillo: “Quella di domani per noi è la partita più facile che ci potesse capitare. Non abbiamo nulla da perdere, loro sono convinti di farci tre gol ma noi invece risponderemo con grande ardore agonistico e venderemo cara la pelle“. Per quanto riguarda la formazione che si schiererà in campo, rispetto alla gara persa in maniera sfortunata a Cascinare, ci sarà anche Claudio Cacciatori, che ha scontato il turno di squalifica, in tandem d’attacco con Bonsignore e proprio sul bomber ex Cingolana il ds si è voluto soffermare: “Sono convinto che domani Bonsignore segnerà e si sbloccherà definitivamente. Il ragazzo è un centravanti che ha bisogno del gol, quando non riesce a trovare la porta si trova in difficoltà; sono certo che una volta sbloccato farà gol in continuazione”. In panchina andrà Del Moro che potrebbe subentrare a gara in corso, così come Belkaid che difficilmente troverà spazio dal primo minuto. Sicuri assenti invece Nwanze e Leopardi. Dopo la sconfitta di Cascinare c’è stato un sereno colloquio tra staff societario e giocatori e lo stesso Cherri ci dice: “Ci siamo parlati e guardati negli occhi. I ragazzi sanno bene qual è l’atteggiamento giusto da mettere in campo da qui alla fine della stagione, siamo tutti motivatissimi a tirarci fuori da questa brutta situazione”. L’ultimo pensiero è rivolto verso i tifosi della Maceratese: “Capisco il loro stato d’animo – afferma il ds – ma chiedo un ulteriore sforzo: quello di sostenerci fino alla fine del campionato come se dovessimo lottare per il vertice. Sono certo che anche grazie al loro sostegno possiamo salvare questa stagione che era iniziata sotto altri auspici e che deve terminare nel modo meno doloroso possibile per i colori di questa gloriosa società”. Stadio Helvia Recina ore 15.00 calcio d’inizio di un rovente Maceratese-Ancona. La partita sarà trasmessa in diretta radiocronaca integrale su Cronache Maceratesi grazie alla collaborazione con radiostudio7.net.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X