“Vigliaccata della Recanatese”
Parole pesanti da Agnone

Il dg dell'Olympia Franco Marcovecchio: "Il nostro errore è stato quello di fidarci della dirigenza marchigiana"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Bruno-Pesce

Il difensore cileno dell'Olympia Agnonese Bruno Pesce Rojas

Il Giornale Nuovo Molise ha pubblicato un’intervista al dg dell’Olympia Agnonese Franco Marcovecchio in cui viene messa in discussione la lealtà della società leopardiana. Di seguito l’articolo.


“Ci assumiamo tutte le responsabilità del caso, se abbiamo sbagliato pagheremo, ma allo stesso tempo devo dire che la dirigenza della Recanatese ha fatto una vigliaccata”. Sincero come lo è sempre stato, Franco Marcovecchio, direttore generale dell’Olympia Agnonese, già numero uno del club di viale Castelnuovo ripercorre il week-end infernale che molto probabilmente costerà la sconfitta a tavolino all’Olympia e un punto di penalizzazione. Il tutto perché la squadra di Massimo Agovino non si è presentata domenica nel centro leopardiano causa l’ondata di maltempo che ha colpito l’intero Molise e in particolar modo Agnone e il suo hinterland. “Il nostro errore, se così può essere definito, è stato quello di fidarci oltremodo della dirigenza marchigiana avvertita sabato sera”. Cosa vi siete detti? “Che ad Agnone la situazione meteo e dunque la viabilità, come attesta anche un documento della Polstrada, era precipitata e mettersi in viaggio sarebbe stato un azzardo imperdonabile”. Tuttavia come si può leggere sul sito cronachemaceratesi.it, dalle Marche dicono l’esatto contrario. Ovvero che voi non avete avuto alcun contatto con loro:
Mentono e sanno di farlo. Eravamo d’accordo su tutto, ci avevano rassicurato dicendoci che non c’era alcun problema, mentre domenica abbiamo dovuto registrare quella che reputo una vigliaccata. A questo punto sono convinto che avevano paura di noi”. Potete provare con carte scritte che avete avvisato la Recanatese? “Dopo i colloqui telefonici avuti anche con il segretario della Figc De Angelis, abbiamo ritenuto superfluo mandare fax o altre carte scritte ed è lì che forse abbiamo sbagliato. Siamo stati, come dire, troppo in- genui”. D’accordo, ma domenica perché non siete partiti? “Glielo ripeto: eravamo sicuri del fatto che la Recanatese avesse accettato le nostre richieste e cioè far rinviare la gara”. A situazione inversa come vi sareste comportati? “Siamo l’Olympia Agnonese, una società che della serietà ha fatto un cavallo di battaglia, scusate ma non mi di aggiungere altro”. Come andrà a finire? “Dopo quanto accaduto contro il Rimini 1912 sono alquanto pessimista”.
Quante responsabilità vi sentite di avere? “Solo quella di aver agito in buonafede. Di questi tempi è un peccato mortale vista la perdita di quasi tutti i valori”. Dalle Marche già cantano vittoria. Se il giudice sportivo (lo stesso che vi ha inflitto la sconfitta a tavolino contro il Rimini) confermerà il tutto, per voi sarà una tegola pesantissima soprattutto in vista del derby contro il Trivento. “La cosa che mi preoccupa maggiormente è il contraccolpo mentale. Inoltre, il Civitelle innevato non ci aiuta”. Parliamo ancora di derby. Contro il Trivento crocevia fondamentale per la salvezza?
“Ebbene si. Se dovessero toglierci un punto, contro i trignini diventa un vero e proprio spareggio. A parlare la classifica”. Su cosa farete leva? “Lo vuole proprio sapere? Sul nostro grandioso pubblico, su una rosa al completo (rientra Orlando) e sulla rabbia che oggi coviamo dentro”. Parla come se il giudice si fosse già pronunciato? “E solo una sensazione che vi ho esternato. Stop”. Infine, l’attaccante Sandro Buonanno firmerà in settimana? “Doveva essere una settimana decisiva perché Agovino avrebbe avuto modo di vederlo in azione sul rettangolo, purtroppo il maltempo continua a penalizzarci. Ma se Sandro è qui è perché è nostra intenzione farlo restare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X