Settempeda campione d’inverno
Si staccano dalla vetta
Helvia Recina e Casette Verdini

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Settempeda-1-300x169

La formazione della Settempeda campione d'inverno

di Federico Bettucci

Ultima giornata del 2010 nei campionati di Seconda categoria e girone di andata completato. Nel raggruppamento E Helvia Recina e Casette Verdini si ostacolano a vicenda, pareggiando 0-0 a Villa Potenza e perdendo entrambe due lunghezze sul Villa Musone, ora in vantaggio di 3 punti sulla formazione di Gasparrini e di 4 su quella di Ruffini. L’Helvia Recina termina la prima metà della stagione con una sola sconfitta al passivo (come l’Appignanese), l’imbattibilità esterna (nessun altro non ha mai perso fuori) ed il miglior attacco al pari della capolista, con ben 35 reti realizzate. Una in meno l’ha messa a segno il Casette verdini, seconda difesa dopo l’Appignanese, quest’ultima a valanga nel turno prenatalizio: 5-0 al fanalino di coda Acm Sambucheto. Le reti portano la firma di Massei, Scattolini, Ricci, Cappelletti e Leonori; la posizione in classifica è sempre la quarta, ma ora ad un solo punto dal Casette Verdini. L’Aries Trodica passa le feste con 16 punti in cascina, dopo il fondamentale successo (1-0) ottenuto ai danni del Csi Recanati (1 punto in 8 trasferte), fermo a quota 13, in piena zona play out, sulla soglia della quale traballa pericolosamente lo Junior Portorecanati, 0-0 in casa del Real Porto. L’Ediartis Cingvlum parte bene in casa contro la Vigor Castelfidardo, sfiorando due volte il vantaggio, ma poi subisce la rete degli ospiti ed incassa la quinta sconfitta casalinga (peggior ruolino interno del girone). Sabato si torna in campo con il quasi testa coda Helvia Recina-Acm Sambucheto, Nuova Sirolese-Casette Verdini e Pietralacroce-Appignanese. Riusciranno le tre inseguitrici a raggiungere la prima della classe nel proseguo della stagione? Nel girone F l’ultimo turno dell’anno solare è favorevole al Caldarola, che recupera due lunghezze alle prime tre in classifica, tutte stoppate sul pari. La capolista Settempeda, rinforzata dagli arrivi di Scattolini e Arigoni, con la presenza in tribuna di mister Castori e dell’atalantino Bonaventura, torna da Belforte con un solo punto. In vantaggio con Montanari dopo un quarto d’ora, bel colpo di testa su servizio di Mengani, la compagine sanseverinate si fa riprendere a soli dieci minuti dal termine, quando Mari trasforma il rigore concesso per l’atterramento di Ciocchetti da parte di Gheroni: Marziali tocca, ma non basta, 1-1. Identico risultato a Pievebovigliana, dove Francesco Piloni salva i Giovani Tolentino. Più gol in Serralta-Urbisalviense, il 2-2 matura grazie a Castricini (deviazione da pochi passi su assist di Maccioni), Natalini (punizione dal limite), Ferranti e Maccioni (eurogol sotto l’incrocio). Il Caldarola (doppietta Morselli ed autorete di Rilo) passeggia sulla Palombese: il 3-0 esterno pone la squadra di Mora come seria candidata per la vittoria finale. Le prime 4 sono ora così allineate: Settempeda 28, Giovani 27, Serralta 26, Caldarola 25. Al quinto posto il San Claudio, sconfitto 2-1 nella tana degli Amatori Corridonia. Nel derby avanti gli ospiti con Principi, ma una doppietta di Manasse regala tre punti d’oro ai padroni di casa, assistiti dalla dea bendata quando Stortoni coglie il palo interno su punizione, sul momentaneo 1-1. Grande balzo in avanti del Sarnano (Vignaroli, Cardinali e Molisano) che espugna 3-2 il Ciarapica di Tolentino (per lo Juve Club vanno in gol i giovani Salvatori e Zenobi) e che aggancia la Folgore Castelraimondo, squadra dal cammino caratterizzato da numerosi alti e bassi. Taini e Lezzerini non bastano perchè la Nuova Dimensione vince 3 a 2. Divertente 2-2, infine tra Elfa e Muccia. Pareggio giusto per quanto visto sul terreno del Ciommei, dove una disattenzione difensiva dei locali permette a D. Mendez di portare avanti suoi, raggiunti da Bussolotto servito da una sponda di Domizi; nella ripresa poi le due prodezze, una di Valzano, diagonale di sinistro dopo un altro errore della retroguardia, e l’altra di Lorenzi, magistrale trasformazione su calcio di punizione. Nel fine settimana la Settempeda va a Sarnano, i Giovani si recano a Belforte, il Serralta attende il San Claudio ed il Caldarola fa visita allo Juve Club.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Valerio Maccioni (Serralta). Assist per Castricini in apertura, pareggio con uno spledido tiro all’incrocio dei pali che evita una beffa casalinga ai suoi. Se il Serralta chiude il girone d’andata al terzo posto, molti meriti vanno al roccioso centrocampista centrale di mister Biciuffi.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA IN SECONDA CATEGORIA:

1 – Salvucci S. (Caldarola)
2 – Cartechini (Belfortese)
3 – Salvatori (Juventus Club Tolentino)
4 – Molisano (Sarnano)
5 – Maccioni (Serralta)
6 – Cappelletti (Appignanese)
7 – Ricci (Appignanese)
8 – Manasse (Amatori Corridonia)
9 – Morselli (Caldarola)
10 – Piloni (Giovani Tolentino)
11 – Cardinali (Sarnano)

All: Mora (Caldarola)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X