Maceratese, Gigli guarda positivo:
“Le aspettative erano diverse
ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno”

Il centrocampista dei biancorossi ritorna sulla sfida contro la Cingolana (con cui giocava fino a due settimane fa) pareggiata all'Helvia Recina
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lorenzo-Gigli

Il centrocampista della Maceratese Lorenzo Gigli

di Andrea Busiello

Dopo il pareggio in casa contro la Cingolana c’è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi quello mezzo vuoto. La Maceratese ha sicuramente mosso la classifica, al termine di una gara che alla fine dei conti ha un pò deluso le aspettative. Con Lorenzo Gigli, uno dei nuovi arrivati in casa biancorossa, abbiamo analizzato questa gara che per lui era un doppio derby, vista la lunga militanza con la casacca dei cingolani ed anche perchè il fratello Alessandro gioca con la casacca della truppa di mister Mazzaferro.

Gigli, domanda secca. Due punti persi contro la Cingolana?

“Forse le aspettative prima della gara erano diverse ma alla fine vediamo il bicchiere mezzo pieno; sicuramente il nostro obiettivo era quello di fare tre punti però contro una Cingolana dalle mille risorse non era facile fare bottino pieno”.

Per lei è stato emozionante giocare contro la sua ex squadra?

“E’ stata senza dubbio una sensazione particolare perchè ho giocato otto anni e mezzo con la Cingolana ed ho dei ricordi stupendi; con tante persone al di là del calcio abbiamo rapporti interpersonali”.

Con la Cingolana gioca suo fratello Alessandro. Cosa vi siete detti prima, durante e dopo la gara?

“Ci siamo visti il giorno prima e ci siamo detti solamente che il giorno dopo ci saremmo rivisti in campo; alla fine della partita ci siamo abbracciati e credo che un punto ciascuno alla fine abbia accontentato entrambi”.

Ora c’è la sosta. L’obiettivo play off è a portata di mano per la Maceratese….

“Si, credo che siamo in quel lotto di formazioni che lotteranno fino alla fine per entrare nei play off. Oltre alla Maceratese citerei la Biagio, il Corridonia, la Vis Pesaro e forse anche la Cingolana dando per scontato l’ingresso di tre squadre tra Ancona, Fermana, Tolentino ed Elpidiense”.

Il suo inserimento nel gruppo com’è stato?

“Eccellente. Sono 15 giorni che mi trovo in questa nuova squadra e mi sono trovato a mio agio sin da subito; sia con il mister che con i compagni si è instaurato un bel rapporto e mi auguro di ripagare gli sforzi della società che punta decisa ai play off”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X