La prima di Morganti
finisce in parità
Forlì-Civitanovese 0-0

SERIE D - I rossoblù torneranno sul mercato. Più grave del previsto lo stop di Buonaventura
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
buonaventura_alex2

L'attaccante della Civitanovese Alex Buonaventura

di Emanuele Trementozzi

La prima di Gabriele Morganti sulla panchina della Civitanovese si consuma con un risultato più volte raggiunto dai rossoblù in questa stagione. Uno zero a zero che lascia indenni i civitanovesi sul campo del Forlì, ma che questa volta è maturato in condizioni di formazione estreme. Alle assenze prevedibili di Tidei e Marotta squalificati, si è aggiunto il forfait di Cucco che non ha recuperato da una botta rimediata in allenamento e l’infortunio più grave del previsto di Buonaventura. L’attaccante ha riportato una lesione meniscale e dovrà essere operato; due mesi di stop previsti e attacco ospite col solo Lazzarini oramai disponibile. Urge l’intervento di mercato per rimpinguare una rosa deficitaria in avanti, che a questo punto ha nel solo giovane Cingolani un sostituto al reduce Lazzarini. Primo tempo comunque buono per gli ospiti che al 3’ minuto vanno al tiro con Serantoni al termine di una bella azione Noschese – Lazzarini, ma è bravo il portiere locale Chiodini a respingere sul palo opposto. La risposta dei romagnoli arriva tre minuti dopo con Petrascu di testa, ma la conclusione è alta. Al 22esimo ci prova Mandorino dopo aver rubato palla e dribblato un avversario, ma è ancora pronto l’estremo difensore locale a respingere. Così come è bravo al 38esimo sul tiro cross insidioso di Albanesi, che prende una strana traiettoria ma viene messa in angolo con un’acrobatica parata. Termina la prima frazione e il secondo tempo si apre con la conclusione di Noschese al secondo minuto che riceve da Natalini e lascia partire un gran destro che però si alza di poco. Al nono minuto è Mandorino a provarci su punizione, ma la barriera smorza il tiro che termina con tranquillità tra le braccia di Chiodini. Poi più nulla per quasi tutta la ripresa. Solo al 38esimo ci prova Lazzarini a scuotere la gara con un tiro al volo che però termina abbondantemente a lato. E dopo tre minuti di recupero termina l’esordio di Morganti in rossoblù, con un punticino ben accetto ma tanto lavoro da svolgere in settimana. In primis quello della società chiamata a ritoccare l’attacco rossoblu che ha perso dopo il trasferimento di Palumbo anche Buonaventura; con il solo Lazzarini a sopportare il peso offensivo. C’è tempo fino al 17, giorno deputato alla chiusura del mercato. Pochi giorni ma utili per puntellare una rosa ridotta all’osso.

il tabellino:

Forlì: Chiodini, Spighi, Bergamaschi, Cangini, Fantini, Perazzini, Mordini (Lankoande), Balestra, Petrascu ( Merseli ), Salvetti, Pezzi (Babini ); All. A. Bardi.

Civitanovese: Nunziata, Albanesi, Genoese, Rachini, Orlando, Bordi, Serantoni (Kulli ), Natalini, Lazzarini ( Cingolani ), Mandorino, Noschese ( Lattanzi ); All. G. Morganti.

Direttore di gara: Perotti Pierantonio, sezione di Legnano. Assistenti: Semperboni e Bresmes della sezione di Bergamo.

Note: ammoniti Bordi ( gioco falloso ), Spighi ( gioco falloso ), Albanesi ( gioco falloso ), Lankoande ( gioco falloso ). Minuti di recupero ( 2 p.t. ; 3 s.t. ).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X