Simoncelli fa sorridere la Cingolana
Urbino sconfitto per 1-0

ECCELLENZA - Vittoria pesante per la truppa di mister Mazzaferro. Decide la rete del centrocampista a metà ripresa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
simoncelli

Il match winner di Cingolana-Urbino Simoncelli

Contro l’Urbino che, senza vittorie esattamente da tre mesi, mai finora si è affermato in trasferta, la Cingolana ha ottenuto un successo legittimo per l’ammirevole impegno evidenziato asservendo allo spirito di gruppo un’apprezzabile lucidità tecnico-tattica. Non è stato facile superare l’Urbino che solo per la classifica è ultimo: ha subìto e assorbito la persistente intraprendenza della Cingolana, ha creato occasioni e, trovatosi in svantaggio, dopo avere smaltito un momentaneo disagio ha insidiato seriamente la Cingolana che comunque è riuscita a preservare i tre preziosi punti. Locali subito pericolosi: al 4’ Marchegiani, effettuato uno spunto da sinistra, ma ha visto la sua conclusione respinta col piede da Fucili che al 9’ è stato insidiato da Manenti il quale, per annullare un traversone di Cacciamani, ha rischiato il karakiri evitato in tuffo dal portiere ospite. Al 26’ ancora Cacciamani al cross per Marchegiani appena fuori tempo sull’invitante opportunità. Poi, alla ribalta Gambadori: al 35’ e al 36’ per dire di no ai tiri di Memè, al 40’ per compiere una super-parata sulla sventola di Sabbatini. Nella seconda frazione, progressivamente arrembante la Cingolana. Al 14’ Fucili è uscito su Marchegiani imbeccato da Simoncelli che al 20’ ha realizzato la rete decisiva. Carca ha smistato per Gigli che ha perfezionato la manovra con uno spiovente a beneficio di Simoncelli sollecito alla schiacciata-gol davanti all’incolpevole Fucili. Lo stesso portiere feltresco al 27’ ha evitato, con un grande intervento, che Simoncelli raddoppiasse. Al 39’ Giuliani, entrato da 5’, ha sfiorato l’incrocio con un calibrato spiovente dalla distanza. E l’Urbino ha monopolizzato il finale. Al 41’, con Gambadori in uscita, Sabbatini ha risolto a colpo sicuro ma Fraternali è riuscito a salvare proprio sulla linea e a porta vuota. Al 45’ Sabbatini ci ha riprovato, però Gambadori ha risposto con un’autentica parata salva-verdetto.

il tabellino:

CINGOLANA: Gambadori, Cacciamani, Federici, Tomassoni, Tombesi, Fraternali, Gigli A., Lippi, Carca, Simoncelli, Marchegiani (34’ s.t. Giuliani). A disp.: 12 Emiliani, 13 Crescimbeni, 14 Mazzi, 15 Gianfelici, 16 Mancini, 17 Clementi. Allenatore: Mazzaferro.

URBINO: Fucili, Lucchetti, Garbugli (39’ s. t. Pierleoni), Bellagamba, Piersanti, Santi, Buscaglia, Manenti, Petitti (34’n st Baffioni), Sabbatini, Memè. A disp.: 12 Palese, 13 Ciccarelli, 15 Uguccioni, 16 Cesari, 18 Ciraci. Allenatore: Ceccarini.

Arbitro: D’Angelo di Ascoli Piceno.

Marcatore: Simoncelli al 20’ s. t. .

Note: ammoniti Luchetti, Fraternali, Lippi. Spettatori circa 150. Calci d’angolo 5-4 (p. t. 1-2) per la Cingolana. Recuperi: 1’ e 2’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X