Faceva sesso in auto con un cliente:
sputa e aggredisce i carabinieri,
arrestata una nigeriana clandestina

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri-civitanova

Sorpresa mentre faceva sesso con un cliente in un parcheggio pubblico di fronte a una nota discoteca di Porto Recanati, una prostituta nigeriana ha aggredito i carabinieri intervenuti, colpendoli anche con degli sputi. E’ stata arrestata, anche perchè clandestina, e portata in carcere a Camerino. E’ successo nel corso delle attività di controllo sul territorio, intensificate in queste ore a seguito dei recenti fatti di sangue, estese in tutti i luoghi dove si potessero nascondere clandestini o persone coinvolte a vario titolo nell’omicidio. I carabinieri erano impegnati nel parcheggio antistante una discoteca, teatro poche ore prima del sequestro del magrebino poi deceduto, quando molti residenti hanno segnalato loro che, a due passi da lì, una prostituta di colore si era appartata in un’auto sotto gli occhi dei loro figli che, dalle finestre dei palazzi soprastanti, potevano vedere tutto quanto accadeva dentro la macchina.

I militari sono subito intervenuti per identificare le persone nell’auto quando la donna – una prostituta nigeriana clandestina – si è scagliata contro il brigadiere che la controllava, scaraventandolo per terra con lo sportello dell’auto del cliente. Il sottufficiale l’ha inseguita lungo la statale ed è riuscito a bloccarla dopo qualche centinaio di metri.

E’ stata fermata per resistenza a pubblico ufficiale ma anche per atti osceni in luogo pubblico, commessi in concorso con un quarantenne italiano del luogo.  Le operazioni di fotosegnalamento e i riscontri afis hanno definito la sua posizione irregolare ed è stata ancheo arrestata per violazione alle norme sull’immigrazione clandestina. È in carcere a Camerino a disposizione della procura del capoluogo maceratese.

Sempre durante i controlli svolti stanotte nei pressi della stessa discoteca, sono stati identificati due marocchini che erano stati allontanati dal locale dal personale di servizio. Presentavano delle lesioni, fortunatamente lievi e, in attesa di eventuali querele, sono stati identificati tutti, buttafuori compresi.

L’intervento è stato curato dai carabinieri del radiomobile di Civitanova insieme ai colleghi del commissariato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X