Il maceratese Fabrizio Castori
è il nuovo tecnico dell’Ascoli

SPORT - Contratto fino a fine stagione con opzione per la prossima
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Castori

Fabrizio Castori è il nuovo allenatore dell’Ascoli. Il tecnico, nato a San Severino Marche ma tolentinate di adozione (risiede tuttora a Tolentino con la famiglia), va ad ereditare una situazione difficile in casa bianconera, complicata ulteriormente dalla decisione odierna di penalizzare la squadra di tre punti in classifica della commissione disciplinare nazionale in merito ai deferimenti per inadempimenti Covisoc, connessi all’iscrizione al campionato in corso.  L’Ascoli occupa attualmente l’ultima posizione nel campionato di serie B con 10 punti effettivi che, però, sono diventati 7 dopo le penalizzazioni decise dalla disciplinare.

Castori prende il posto di Elio Gustinetti, esonerato dalla società del presidente Benigni dopo la sconfitta nel posticipo di lunedì sera contro il Torino.  Il tecnico ha firmato nel primo pomeriggio un contratto che lo legherà fino alla fine di questa stagione con la società bianconera, con una opzione per il secondo in caso di salvezza. Subito dopo ha diretto il suo primo allenamento al Centro sportivo Città di Ascoli. “Ci serviva un allenatore grintoso e voglioso di allenare l’Ascoli”, ha commentato Massimo Ubaldi, responsabile dell’area tecnica della società bianconera. E il primo appuntamento per Castori non si presenta certamente fra i più semplici, visto che l’Ascoli è atteso dalla sfida interna contro la capolista Novara (28 punti in 12 giornate).

Grande esperto di promozioni, Fabrizio Castori ha allenato in tutti i campionati, dalla Terza Categoria alla serie B. Nelle ultime stagioni il tecnico tolentinate non è stato particolarmente fortunato nelle esperienze di Piacenza e Salerno. In precedenza aveva fatto sognare i tifosi di Lanciano e Cesena, oltre, naturalmente, quelli di Tolentino, squadra con la quale partendo dall’Eccellenza era riuscito a raggiungere la serie C.  Il suo nome in passato era stato spesso accostato a quello dell’Ascoli e ora per Castori arriva la grande opportunità di rilanciarsi dopo qualche stagione opaca.

***

Le altre decisioni della Commissione Disciplinare Nazionale: cinque punti di penalizzazione per Cavese e Villacidrese, quattro per la Sangiovannese, due per Canavese e Salernitana, e un punto di penalizzazione per Catanzaro, Spal, Rodengo, Foggia e Foligno. Sono queste le decisioni in merito ai deferimenti nei riguardi delle suddette società per inadempimenti Covisoc, connessi all’iscrizione al campionato in corso. Le penalizzazioni in classifica sono da scontarsi nelle corrente stagione sportiva.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X