Romagnoli in semi rovesciata
regala alla Maceratese
la vittoria contro la Cingolana

COPPA ITALIA - 1 a 0 per i biancorossi al Campo dei Pini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Maceratese-Cingolana-1-200x300

di Andrea Busiello

E’ stata la Maceratese che tutti volevano vedere. Dinamica, pimpante e molto veloce nel dialogare tra i reparti. Alla fine, la vittoria per 1-0 (rete di Romagnoli nella ripresa) contro la Cingolana nell’esordio in Coppa Italia allo stadio dei Pini, gremito da oltre 400 spettatori, è stata sin troppo riduttiva in termini di punteggio. Entrambe le formazioni annoveravano nelle proprie fila assenze pesanti. La Maceratese priva di Belkaid, Nwanze e Grcic per problemi di tesseramento e la Cingolana senza Gambadori, Fraternali e Carca. Partita nel complesso godibile con la Maceratese che ha ben giostrato il gioco per tutta la gara, portando a casa il primo successo stagionale nell’insolita “location” del campo dei Pini. Molto bene Croceri in mezzo al campo, così come è stato positivo l’apporto di Benfatto chiamato in causa per sopperire alle pesanti assenze. La Cingolana invece, oltre alle assenze, non ha mai punto verso la porta difesa da Armellini. Pronti via e biancorossi subito pericolosi al 2′: punizione di Croceri e testa di Benfatto con sfera che termina alta. Siamo al 17′ quando Trillini (superlativa la sua prova) calcia sul fondo da buona posizione. E’ sempre la Maceratese a condurre le danze ed al 23′ è Iuvalè ad avere la sua buona occasione ma calcia fuori; siamo al 28′ quando un colpo di testa imperioso di Cardinali da dentro l’area si spegne sul fondo. L’unico, timido, tiro della Cingolana è di Marchegiani al 29′ ma la palla va a lato. Cacciatori sforna un guizzo da bomber di razza e tira da dentro l’area: bravissimo Emiliani a respingere. Ancora Cacciatori, siamo al 36′, e di nuovo bravo Emiliani che respinge. L’ultima emozione della prima frazione di gioco la regala Ramadori: tiro a giro dal limite, siamo al 41′, e pallone sul fondo. Ripresa che invece regala meno emozioni; 12′ Iuvalè converge e tira da dentro l’area: parata facile di Emiliani.

Mac-cin-3-300x200

Il gol che decide il match giunge al 21′: calcio piazzato di Croceri, testa imperiosa di Cardinali con sfera che sbatte sulla traversa. E’ pronto l’accorrente Romagnoli che in semi rovesciata realizza il gol del meritato vantaggio biancorosso. La reazione della Cingolana è nulla, Armellini è spettatore non pagante. E’ ancora la Maceratese ad andare vicina alla rete. Iuvalè fa il diavolo a quattro sulla sua fascia e dal limite calcia in porta, pallone sul fondo. Gran giocata di Cardinali al 37′, il bomber copre palla si gira e tira. Palla di un non nulla fuori. Dopo 3′ minuti di recupero finisce la gara. Vittoria meritata per la Maceratese, Cingolana decisamente da rivedere. Per ciò che concerne i biancorossi lo scroscio di applausi a fine partita testimonia l’approvazione da parte del pubblico per questa bella squadra. In effetti, stando alle belle prove offerte fino ad oggi questa Maceratese piace.

Mace-Cingo-1-300x200

il tabellino:

MACERATESE: Armellini, Romagnoli, Borgiani, Trillini, Del Moro, Benfatto, Iuvalè (39 st Serrani), Croceri, Cacciatori, Ramadori (22′ st Borioni), Cardinali (45′ st Romanski). All: Pierantoni.

CINGOLANA: Emiliani, Gianfelici, Federici (31′ st Marchegiani Alessandro), Schiavoni, Tombesi, Piccini, Gigli A, Gigli L., Giuliani, Marchegiani Michele, Lippi (14′ st Cacciamani). All: Mazzaferro.

ARBITRO: Constantini di Ascoli.

NOTE: Settatori circa 400. Ammoniti Trillini e Gigli Alessandro.

RETE: 21′ st Romagnoli.

Foto di Guido Picchio

Macera-Cingo-1-200x300

Macera-Cin-2-200x300



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X