Torna la Disfida del Bracciale
Premio Didimi a Nando Scorcella

- caricamento letture

Giocatore_in_battuta

Torna a Treia la Disfida del Bracciale. Grazie alla fondamentale collaborazione di importanti sponsor, la manifestazione raddoppia il suo invidiabile bagaglio di eventi prolungando fino all’8 agosto il suo cartellone. Rimane invariato altresì il calendario sportivo e quello legato all’affascinante corteo storico ottocentesco. Come solito, alla riconsegna del trofeo 2009 e al conferimento del Premio Didimi 2010 fissati per sabato 24 luglio, dalle ore 21.30 in Piazza della Repubblica, seguiranno il corteo storico e le finali rionali (tra i quartieri Borgo, Cassero, Onglavina e Vallesacco) della XXXII Disfida del Bracciale la domenica successiva, il 1 agosto dalle ore 16.00, presso l’Arena Carlo Didimi.

Carlo Didimi, fuoriclasse treiese (1798-1877), fu grandissimo come giocatore di pallone con il bracciale e come uomo, patriota e amministratore del Comune. Giacomo Leopardi lo ha portato ad esempio della gioventù della sua epoca dedicandogli la canzone civile A un vincitore nel pallone.

Ogni prima domenica di agosto, la Disfida del Bracciale racconta una storia straordinaria che la vede legata a doppio filo con la Storia. La lunga marcia verso l’Unità d’Italia che va sotto il nome di Risorgimento porta anche la firma del treiese Carlo Didimi, fuoriclasse del pallone col bracciale, campione nello sport e nella vita, così come ricorda il premio a lui intitolato. Con A un vincitore nel pallone, ultima della sue canzoni civili, Leopardi lo pone accanto alle figure della storia italiana facendone un esempio per la gioventù dell’epoca. Partecipò alle attività clandestine di ispirazione mazziniana favorito dal fatto che, acclamato negli sferisteri di ogni dove, aveva la possibilità di avvicinare patrioti e associazioni carbonare. Ricercato e perseguitato per i moti del 1831, fu amnistiato da Pio IX. Tra gli incarichi pubblici, ricoprì anche la carica di amministratore della città di Treia.

Nando_Scorcella

Nando Scorcella

PREMIO DIDIMI – PRECEDENTI RICONOSCIMENTI – Yuri Chechi (2005), Luciano Sileoni e Pallavolo Marchigiana (2006), Ulderico Lambertucci (2007), Società Sportiva Santo Stefano Basket in carrozina (2008), Padre Luciano Genga (2009).

PREMIO DIDIMI 2010 AL TREIESE NANDO SCORCELLA Straordinario protagonista della storia del Bracciale del Novecento, allenatore e mentore delle nuove generazioni di atleti treiesi. Campione italiano tra le fila dell’Associzione sportiva Didimi nel 1955 e di nuovo nel 1957 con l’altra squadra treiese della Pro Loco. Esordì nei campionati italiani nel 1952 a vantiquattro anni e vi partecipò ininterrottamente fino al 1960, sempre con i colori delle compagini treiesi. Nel ruolo di battitore ha espresso un gioco di altissimo livello tecnico e di grande spessore agonistico confrontandosi con tutti i più famosi giocatori professionisti dell’epoca, provenienti da diverse regioni d’Italia. Il premio Didimi a Nando Scorcella rappresenta il giusto riconoscimento a uno dei simboli cittadini del Bracciale, con lui viene oggi infatti elargito il giusto tributo a tutti i treiesi che hanno nel tempo conservato il patrimonio storico, culturale e sportivo di questo nobile gioco che oggi vanta un parco giocatori di oltre 100 ragazzi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X