Il difensore Patrizi
fiore all’occhiello della Recanatese

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Luca-Patrizi

di Oreste Cecchini

Terminato da piu’ di un mese un campionato che per la Recanatese assume sempre più un contorno di soddisfazioni e di riconoscimenti che giungono ormai da tutte le parti. Oltre alle ottime prestazioni tecniche con una difesa che per numero di reti subite si è confermata la migliore in assoluto dalla seria A fino alla serie D. Ma di motivi di cui si puo’ andar fieri a Recanati ce ne sono una infinità, riconoscimenti anche a livello disciplinari oltre alla formazione Juniores a cui è andata la coppa disciplina, la formazione maggiore si è piazzata al terzo gradino a livello nazionale. Della formazione maggiore è giusto menzionare l’ottimo campionato disputato dal giovane Luca Patrizi (nella foto) cresciuto nella Recanatese e che nell’ultima stagione ha avuto la soddisfazione di essere sempre presente, e per un difensore, cio’ assume un valore doppio. Difensore di fascia ma all’occorenza si è distinto anche nel ruolo di centrale quando è stato chiamato a sostituire Siroti, compito svolto sempre con bravura e soppratutto senza dover ricorrere al gioco duro e scorretto, come spesso fanno i difensori. Un atleta che ormai si è imposto all’attenzione degli addetti ai lavori, un atleta serio e professionale un vero orgoglio per la società stessa. Una stagione sicuramente da incorniciare per la Recanatese del presidente Antonio Gambini, che alla sua prima stagione nel ruolo di primo condottiero ha di che andar fiero, per aver centrato tutti gli obiettivi che la società si era posta alla vigilia di quest’ultima stagione davvero ricca di soddisfazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X