Uccise datore di lavoro,
condanna a 30 anni
confermata in appello

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carcere2-300x235

(ANSA) – ANCONA, 16 GIU – Confermata in appello ad Ancona la condanna a 30 anni di carcere inflitta in primo grado al moldavo Serghei Ghisco per l’omicidio dell’ex datore di lavoro. L’uomo, il meccanico Antonio Capponi, 58 anni, venne ucciso a bastonate nel novembre del 2008 nella sua officina a Urbino. Ghisco, 26 anni, secondo l’accusa uccise Capponi perche’ questi lo aveva denunciato per furto, costringendolo a licenziarsi. Dopo averlo massacrato, il giovane carico’ il corpo di Capponi – ancora vivo – nell’auto della vittima. L’agonia del meccanico duro’ 40 minuti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X