Crescenzi lascia la Sangiustese
dopo 11 anni da presidente

LEGA PRO - Decisione a sorpresa dello storico braccio destro di Pantanetti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

sangiustese-rosa

Dopo 11 anni di presidenza Crescenzio Crescenzi ha deciso di lasciare la Sangiustese. “Per motivi di lavoro” spiega quello che è stato il braccio destro del patron Antonio Pantanetti in questi anni che hanno visto la Sangiustese raggiungere la prima promozione in serie D e poi addirittura approdare nel calcio professionistico dove i rossoblù hanno centrato la salvezza diretta negli ultimi due anni. “Abbiamo disputato un altro campionato eccezionale e per questo non posso che ringraziare tutti – dice Crescenzi – ma per me è arrivato il momento di lasciare spazio a qualcun alro, speriamo che presto entrerà un nuovo socio per prendere ufficialemente il mio posto”.
Il presidente Crescenzi ha vissuto da protagonista questi anni di successi rossoblù e dalle sue parole traspare una certa emozione: “Purtroppo ho altri impegni, il mio lavoro si sposterà fuori regione e non riuscirò a seguire tutto. Lascio con il cuore pieno di dispiacere restando sempre un grande tifoso della Sangiustese”.
Domenica, al termine dell’ultima giornata di campionato contro la Lucchese, Crescenzi aveva detto: “Il futuro della Sangiustese? Ci penserà Gesù Cristo”. Per tanti anni, di questi tempi, il patron Pantanetti ha dichiarato che avrebbe lasciato la Sangiustese perché non riusciva ad andare avanti. Stavolta però ad andaresene è la sua storica spalla e il buon Antonio dovrà riuscire a chiudere le trattative con nuovi imprenditori per assicurare un futuro alla Sangiustese. C’è ancora totale riserbo sui possibili nomi, si sa solo che Pantanetti si è recato a Roma per incontrare questi ipotetici nuovi soci. A queste trattative è legato anche il futuro di mister Tiziano Giudici che si è preso dieci giorni di tempo per comunicare la sua decisione e di molti giocatori. La sensazione è che sarà una Sangiustese rivoluzionata anche perché in tanti sono in scadenza di contratto e non mancano le richieste per i giovani messi in mostra nel corso di questo campionato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X