A Civitanova arriva il Chieti
Rosa: “Importante non perdere”

L'ex Recanatese presenta il match contro i rossoblù
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Alessio-Rosa

di Andrea Busiello

La sfida del Polisportivo di Civitanova Marche, in programma sabato alle ore 15 come tutta la serie D, tra la Civitanovese ed il Chieti mette in palio una bella fetta di stagione. Insomma, chi vince continua a sognare la promozione mentre chi perde si avvia ad un finale di stagione piuttosto anonimo. La Civitanovese dovrà fare a meno di Fuakuputu, Gentile e Buonaventura squalificati dal giudice sportivo; nelle fila del Chieti milita l’ex attaccante di Recanatese e Centobuchi Alessio Rosa (nella foto) con il quale abbiamo discusso circa questa sfida e più in generale sul torneo.

Rosa, sabato arriva Civitanovese-Chieti. Big match che vale una fetta di stagione…

“Si, vale tanto. La posta in palio è elevata ed è inutile nascondersi. Noi andremo a giocarci la gara a viso aperto ma l’importante sarà non perdere”.

Lei è fuori per infortunio: ne avrà per quanto ancora?

“Ho subito la lussazione della spalla ed è un infortunio delicato; credo che se tutto va bene nel giro di 2-3 settimane dovrei ritornare in campo. Spero di essere pronto in questo rush finale, per aiutare la squadra”.

Troverete una Civitanovese vogliosa di riscatto dopo la prova, condizionata dall’arbitro, di Bojano…

“Sappiamo il valore della Civitanovese ed anche se sarà priva di diverse pedine importanti sarà una gara difficilissima per noi; io credo che sia una ruota che gira e gli arbitri oggi sbagliano a favore e domani a sfavore. Anche noi siamo rimasti in 8 proprio all’andata contro la Civitanovese però non dobbiamo stare a pensare a queste cose. I compagni andranno in campo consapevoli di dover affrontare una signora squadra”.

Il Chieti come arriva a questa gara?

“Bene, il gruppo sta giocando su buoni livelli nelle ultime settimane e questo ci lascia speranzosi per il finale di stagione; credo che la mia assenza è l’unica nota stonata anche perchè in questa stagione avevo già realizzato 15 gol e dunque non sarà facile rimpiazzarmi ma la squadra ha un gruppo eccellente e siamo tutti sullo stesso livello e sono convinto che chi giocherà al mio posto saprà farsi valere”.

Vedendo anche il calendario delle cinque in cima, chi è la favorita alla vittoria finale secondo lei?

“Bella domanda. Ci sono ancora molti scontri diretti e non credo che ci possiamo sbilanciare su una o l’altra squadra. Forse noi e l’Atessa abbiamo il calendario migliore ma dobbiamo pensare a fare punti giornata per giornata perchè la stagione si potrebbe decidere anche negli ultimi 90 minuti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X