Simonella “batman”
della Civitanovese:
“Non siamo inferiori a nessuno”

Il giovane portiere parla della sua squadra e della sfida col Morro d'Oro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Paolo-Simonella

di Andrea Busiello

La sospensione della sfida di domenica scorsa può essere interpretata in maniera positiva dalla Civitanovese. Infatti l’Olimpia Agnonese quando sarà affrontata di nuovo (probabile la data del 7 aprile) potrebbe avere meno stimoli con la salvezza già in tasca, ma questo è un discorso che sarà fatto successivamente. Ora di fronte ai rossoblù c’è il pericolante Morro D’Oro che domenica è atteso al Polisportivo di Civitanova Marche da una gara difficile, nella quale la truppa rossoblù deve assolutamente vincere. In vista di questo incontro abbiamo sentito l’estremo difensore della Civitanovese Paolo Simonella (nella foto), il quale si augura vivamente di lottare per la promozione fino alla fine della stagione.

Simonella, partiamo dal suo ruolo: nonostante la giovane età (classe 1991) difende i pali di una squadra di grande blasone…

“Si, per me quest’anno si sta maturando una gran bella esperienza. Fondamentale nel mio percorso di crescita è stato il ruolo si Armellini che ora è al Tolentino ma con il quale nella passata stagione all’Elpidiese ho imparato tanto. So che essere il portiere della Civitanovese è un incarico di grande responsabilità ma per il momento posso dire di essere davvero soddisfatto di quello che ho fatto”.

Domenica arriva il Morro D’Oro: obiettivo tre punti?

“Come ogni domenica scenderemo in campo per fare bottino pieno. Sappiamo che sarà una partita difficile ma noi dobbiamo assolutamente vincere per non perdere contatto con la vetta della classifica. L’ambiente è carico come sempre e siamo convinti dei nostri mezzi per centrare questo successo”.

Si ricorda le caratteristiche della formazione abruzzese?

“Nel girone di ritorno hanno fatto molto bene. In attacco si sono rinforzati con l’acquisto di Ragatzu che ha migliorato di gran lunga il potenziale offensivo della formazione del Morro D’Oro. Sono impelagati nella lotta salvezza e dunque troveremo di sicuro una squadra determinata e vogliosa di fare punti”.

Siete a -5 (con una gara in meno) dalla vetta: l’obiettivo primato è ancora raggiungibile?

“A mio avviso si. Il fatto di avere una gara in meno può essere un’arma in più per noi perchè in queste partite dovremo vincere e avvicinarci alla vetta e poi con il recupero potremo fare un altro bel balzo. Nel complesso sono convinto che non siamo inferiori a nessuno”.

Cosa significa avere un allenatore come Osvaldo Jaconi?

“E’ una persona eccezionale. Un tecnico molto valido che conosce a fondo tutti i ruoli. Ad esempio proprio oggi ne ha dato l’ennesima testimonianza. Doveva farmi fare il riscaldamento ed ha dimostrato di essere molto competente anche nel ruolo di portiere, cosa questa che molti allenatori invece ignorano lasciando in mano tutto al preparatore dei portieri. Questo è solo un banele esempio ma in generale è un tecnico davvero validissimo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X