Maceratese, Di Modica si racconta:
“I gol? Un’emozione grandissima”

Il giovane, non ancora maggiorenne, con la sua doppietta ha deciso la gara contro l'Osimana
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Di-Modica-abbracciato

di Andrea Busiello

Segnare una doppietta ha sempre un valore importante. Ma se la carta d’identità porta che il 18 febbraio prossimo compirai 18 anni allora si che l’impresa è doppia. Stiamo parlando di Alessandro Di Modica (nella foto abbracciato dai compagni), classe 1992, esterno di fascia ed ex prodotto del settore giovanile del Camerino, che nella sfida di ieri vinta contro l’Osimana è andato a bersaglio in due occasioni ed ha permesso alla Maceratese di vincere 2-1 questa delicata sfida salvezza. Noi, a bocce ferme, lo abbiamo ascoltato per farci racontare l’emozione provata al momento dei gol.

Di Modica, domanda scontata: che emozione ha provato al momento dei gol?

“E’ stato bellissimo, ho provato un’emozione grandissima e indescrivibile. E’ stato bello segnare, anche perchè ero all’esordio dal primo minuto e sono davvero felice di aver ripagato la fiducia del mister in questo modo. Adesso devo solo pensare a continuare in questa maniera”.

A chi dedica questa doppietta?

“A tutti quelli che mi sono vicino quindi mi riferisco ai compagni, alla mia famiglia ed anche ai miei amici. E’ stata un’emozione grande e proprio con le persone a me care voglio condividere questa gioia”.

Lei sa bene che queste due reti hanno permesso alla Maceratese di vincere una gara molto importante…

“Si, però voglio sottolineare che il merito non è solo il mio ma di tutta la squadra perchè in campo si va in undici e ieri tutti abbiamo giocato bene. Sono convinto che continuando a giocare in questa maniera otterremo il nostro  obiettivo, che è quello della salvezza”.

Ora però bisogna subito voltare pagina che mercoledì si torna in campo…

“Si, giusto. Il calendario ci pone dinanzi un altro confronto duro contro la Castelfrettese ma dopo il successo sull’Osimana tutto l’ambiente si è rinvigorito e siamo tutti più sereni. Sappiamo che ci attende un match difficile ma la Maceratese è pronta”.

Che tipo di squadra andrete ad affrontare?

“Una squadra che fa del fattore campo un punto di forza, infatti dinanzi al pubblico amico hanno realizzato tantissimi punti ed ovviamente vorranno fare la stessa cosa con noi, ma la Maceratese sa bene che sarà una sfida difficile, siamo pronti a dare battaglia e fare risultato anche a Castelferretti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X