Fusione Vis-Maceratese
Moretti: “A bocce ferme
se ne può parlare”

Il patron biancoceleste però sottolinea: "L'occasione c'è stata ed è stata persa"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Patron-Moretti

di Andrea Busiello

A Macerata in questi giorni sta tenendo banco la questione inerente alla possibile fusione tra la Maceratese e la Vis Macerata, entrambe impegnate con risultati difficili nel torneo d’Eccellenza. Dopo aver sentito la campana biancorossa della Maceratese con patron Massimo Paci, che ha spezzato una lancia in favore di un solo club cittadino noi abbiamo ascoltato la voce del presidente della Vis Macerata Umberto Moretti (nella foto) che in merito ha lasciato più di una speranza su questa ipotesi di cui abbiamo parlato già tempo fa.

Presidente Moretti, si fa o no questa fusione?

“E’ un discorso inutile da fare adesso, perchè in questo momento dobbiamo pensare a salvare le due squadre da una classifica difficile e dunque non mi sembra proprio il caso di tirare in ballo questa questione ma…”.

Continui…

“Credo che a bocce ferme si possa discutere di tale ipotesi”.

Lei aveva dichiarato a più riprese che l’occasione giusta per la fusione c’è stata ma non è stata capitalizzata a dovere…

“Si, in effetti quando la vecchia Maceratese fallì c’erano le condizioni per intavolare un discorso serio ma nessuno mi contattò all’epoca e fu costituita la Fulgor, poi qualche timido segnale che però non si è concretizzato. Ora bisogna ricreare le condizioni giuste per tornare a parlare di ciò”.

La sua posizione al momento qual è?

“Ripeto, ora dobbiamo pensare all’attuale campionato, dove noi stiamo faticando molto ma abbiamo fatto di tutto per cercare di salvarci dalla retrocessione in Promozione. Una volta finiti i campionati sono disposto a discutere seriamente di tale ipotesi, ma in questo momento non ci sono le condizioni per intavolare nessun discorso. Io sono comunque a disposizione e se a qualcuno interessa sa dove trovarmi”.

Passiamo al campionato: domenica sfida salvezza a Chiaravalle…

“Per noi ora sono tutte gare da vincere, data la nostra posizione di classifica. Andremo ad affrontare una squadra che ha bisogno di punti come noi ma dopo la bella vittoria contro la Vis Pesaro ho notato una bella ventata d’entusiasmo tra i ragazzi. Mi auguro vivamente di vincere a Chiaravalle perchè significherebbe riaprire totalmente il discorso salvezza”.

Ci diceva che in avvio di stagione non temesse una classifica così brutta..

“Ovviamente, direi. Qualsiasi presidente ad inizio stagione si augura di arrivare il più in alto possibile. Sapevamo che avremmo dovuto lottare per la salvezza e non oltre ma queste condizioni di classifica sinceramente non me le aspettavo però, come dimostrano gli interventi sul mercato, noi ci crediamo e lotteremo fino alla fine per ottenere questa permanenza in Eccellenza”.

E poi…

“Poi si vedrà, io l’ho già detto: sono disposto ad intavolare un qualcosa di serio ma a bocce ferme, non ora”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X