Iazzetta, la marcia in più:
“Stiamo facendo grandi cose”

Intanto la Sangiustese ha prelevato il giovane attaccante Storani dal Parma
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

iazzetta-ciro

Il mercato della Sangiustese si è chiuso oggi con un ultimo colpo: è arrivato in prestito dal Parma l’attaccante classe 1993 Emiliano Storani che sarà aggregato alla Beretti di mister Paoloni. Storani è di Montecassiano e dai Giovanissimi del Tolentino tre anni fa si era trasferito al Parma.
Stamane il direttore generale Teddy Tartarelli e il segretario Massimo Formentini si sono recati al Quark Park Hotel di Milan per chiudere la trattativa per Storani e per depositare il contratto dell’attaccante classe ’84 Manfredi Beha, arrivato la scorsa settimana dopo essersi svincolato a dicembre dall’Aversa Normanna.
Dunque alla Sangiustese sono arrivati tre attaccanti nel giro di pochi giorni: domenica ha debuttato il classe ’88 Andrea Saraniti (in prestito dal Sorrento) che ha fatto vedere buone cose. In uscita vanno registrate la partenza del giovane attaccante Voinea (in prestito alla Recanatese) e la rescissione del contratto del portiere Farinelli. In questi giorni si dovrebbe aggregare alla squadra il difensore classe ’88 Ferri (svincolato dopo aver iniziato il campionato con il Pisa) per alleviare la partenza di due settimane fa di Aquino.

iazzetta_amaranti_2654-300x212

Intanto la Sangiustese si gode la bella vittoria per 2 a 0 di domenica scorsa contro la Carrarese grazie alle reti di Max Fanesi e Matteo Monti. Ma il protagonista assoluto è stato l’esterno destro partenopeo Ciro Iazzetta che ha fatto letteralmente girare la testa ai toscani colpendo anche l’incrocio dei pali con un gran tiro da fuori: “Peccato, avrei voluto far gol – dice Iazzetta – ma sono ugualmente contento per la bellissima vittoria. Abbiamo giocato bene nonostante un’assenza pesantissima per il nostro gioco come quella di Vitali, con Pigini e Scarsella che sono stati super così come il resto della squadra”.
Quella in corso è la stagione della consacrazione di Ciro Iazzetta che ha trovato continuità ed è l’arma in più della Sangiustese: “Sì, sto facendo meglio di sempre. L’anno scorso avevo troppi alti e bassi, mentre in questo campionato il mio rendimento è stato costante. Ma va elogiata tutta la squadra, nonostante le tante difficoltà stiamo facendo molto bene e conquistare la seconda salvezza consecutiva sarebbe un grande traguardo”.
Come avete accolto voi giocatori l’arrivo di Fabrizio Corona? ” Eravamo un po’ scettici, sappiamo che queste cose spesso non portano a nulla di concreto e sono tutto fumo e niente arrosto. In ogni caso è un aspetto che riguarda la società e se Corona porterà aiuti sarà comunque importante”.
m. z.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X