Champions, la Lube vince ancora
Steso 3-1 a domicilio l’Innsbruck

In Lussemburgo, nel pomeriggio, si svolgerà il sorteggio degli ottavi di finale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Podrascanin-grintoso

di Andrea Busiello

Una Lube formato trasferta sbanca Innsbruck vincendo 3-1 (22-25, 25-23, 25-18, 26-24) contro il Tyrol e chiude nel migliore dei modi il suo girone di Champions League al primo posto. Non è stata una Lube trascendentale però alla fine è arrivato il successo, firmato ancora una volta dall’ennesima prova stellare di Igor Omrcen. Sotto un set a zero i biancorossi non si sono fatti prendere dalla paura ed hanno così vinto la sfida in quattro, tiratissimi, set. La cronaca. Lube che si presenta con il sestetto tipo con l’unica variante Dentinho al posto di Martino e Paparoni confermato nel ruolo di libero. Dunque Vermiglio-Omrcen, Dentinho-Cisolla, Raymaekers-Podrascanin e Paparoni libero. L’inizio di set non è confortante e così Dentinho viene murato per l’8-6 dei locali che allungano sul 15-11 con Jago; Macerata non eccelle e soffre in ricezione così va sotto 20-15 prima di avere una scossa con Omrcen al servizio che con due aces consecutivi riporta il set sul 20-18 ma il rush finale è degli austriaci che murano per l’ennesima volta Dentinho e chiudono 25-22 sfruttando le innumerevoli amnesie dei biancorossi. Nel secondo parziale Lube che parte male e va sotto subito 3-0 poi la lenta rimonta viene conclusa dall’ace di Vermiglio che impatta a quota 11, Omrcen va a segno e manda i suoi sul 16-15 al time out tecnico. Il finale di set è palpitante ed alla fine un attacco out di Dos Santos permette alla Lube di vincere 25-23 ed impattare nel computo dei parziali. Il terzo set è un monologo della Lube che parte subito forte con il muro di Podrascanin (nella foto) che vale il 6-2, allunga sul 15-10 con il solito Omrcen; Innsbruck che accusa il colpo e non riesce a risalire e per Macerata è gioco facile chiudere il parziale in proprio favore sul 25-18 con l’attacco vincente di Podrascanin. Macerata che si porta a condurre 2-1. Il quarto set parte male per Macerata che è costretta a rincorrere sull’11-8 in favore dei locali con il muro su Omrcen, ma la Lube non demorde e rimane attaccata al set: la parità la firma Omrcen sul 17-17 prima di giocare un finale palpitante dove alla fine vince la Lube 26-24 grazie all’ace conclusivo di Podrascanin. Una buona Lube batte dunque 3-1 l’Innsbruck ed aspetta con impazienza il sorteggio di domani pomeriggio in Lussemburgo per gli Ottavi di finale della Champions League con la speranza di evitare le corazzate russe.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X